di

I tempi sono cambiati. Una volta nessuno si sarebbe mai messo in testa di sfidare una supercar con una berlina, specialmente se sul cofano della prima c’era il marchio del cavallino rampante. Oggi ci sono delle berline dalle prestazioni mozzafiato, e il team di carwow lo sa bene: la BMW M5 CS può quindi tenere testa a una Ferrari 812?

Mat Watson è pronto a scoprirlo e raccontarci questa sfida, tra la massima espressione del modello M5 e la bellissima 812 Superfast. La sigla CS l’abbiamo vista su altri modelli della casa bavarese, ma la Serie 5 non ha mai ricevuto questo trattamento, almeno fino ad oggi. La BMW M5 CS è diventata la EVO Car Of The Year 2021, e per molti è considerata una delle migliori BMW sportive degli ultimi anni, grazie alle sue prestazioni e alla sua equipaggiamento ottimizzato e votato all’uso in pista.

Sotto al cofano della bavarese c’è infatti un motore V8 twin-turbo da 4.4 litri capace di 635 CV e 750 Nm di coppia, scaricati sulle quattro ruote motrici attraverso una trasmissione automatica con convertitore di coppia a 8 rapporti e launch control. I freni carboceramici, il cofano in carbonio e altre accortezze la rendono più leggera del modello standard, e ferma l’ago della bilancia a 1825 kg.

Dall’altra parte c’è invece la Ferrari 812 Superfast, l’inno a uno degli ultimi V12 che in questa circostanza è rappresentata da un esemplare in edizione limitata 70° Anniversario. Il suo peso non è tanto diverso dalla sfidante tedesca, con la bilancia che segna 1800 kg, ma sotto al cofano pulsa un V12 da 6.5 litri in grado si scatenare 800 CV e 720 Nm di coppia sulle sole ruote posteriori grazia ad una trasmissione automatica a doppia frizione con 7 rapporti.

La trazione integrale della tedesca è un bel vantaggio sullo scatto da fermo, ma la supercar italiana può contare su 165 CV di potenza extra che possono farle recuperare i metri persi in partenza. Qual’è la più veloce? Premete ‘Play’ e scoprite il risultato, ma soprattutto godetevi l’urlo del 12 cilindri.

Quanto è interessante?
1