INFORMAZIONI SCHEDA
di

Le BMW M3 e M4 montano un motore 6 cilindri twin-turbo che nella versione Competition eroga più di 500 cavalli, ma con gli accorgimenti messi a punto da Manhart, l’incremento prestazionale sale notevolmente, accompagnato da un sound decisamente più aggressivo. Adesso il team di AutoTopNL ci svela i numeri di questo bolide.

Le modifiche apportate a questa M3 interessano ogni aspetto di essa, ma il motore è il punto forte. Il tuner tedesco ha rimappato la centralina del motore con la sua MHtronik Powerbox, che assieme al nuovo sistema di scarico su misura innalzano la potenza a 638 cv con una coppia di 750 Nm.

L’aumento delle prestazioni è stato affiancato da una rivisitazione dell’assetto, ribassato di 30 mm all’anteriore e 10 mm al posteriore grazie alle molle marchiate H&R, mentre le sospensioni diventano regolabili grazie all’adozione di quattro ammortizzatori KW Suspensions. I freni rimangono stock, anche se il tuner può modificare l’impianto nel caso in cui il cliente lo richieda, e per finire adotta nuovi cerchi da 21 pollici di diametro.

Nel video di AutoTopNL la prima cosa che si nota è il nuovo timbro dello scarico, decisamente più aggressivo e tagliente rispetto alla M3 e M4 standard – che potete sentire in questo video, mentre vanno di traverso con i Redbull Driftbrothers – ma sono le prestazioni ad impressionare. Inserendo il launch control, l’auto raggiunge i 100 km/h in 3,94 secondi, mentre i 200 km/h vengono toccati dopo 10,50 secondi. La velocità massima raggiunta, verificata tramite GPS, è di 295 km/h, ma l’auto aveva ancora energie a disposizione per spingersi oltre.

Per chiudere in bellezza, il tester non ha resistito nell’esibirsi in qualche traverso accompagnato dal sound “ignorante” della vettura, che dimostra ancora una volta quanto ci sappia fare Manhart con i sistemi di scarico, dopo averci già impressionati con questa Range Rover Velar.

FONTE: Carscoops
Quanto è interessante?
1
La BMW M3 di Manhart diventa ancora più potente e canta alla grande