INFORMAZIONI SCHEDA
di

Se negli anni passati qualcuno ha diffuso dati relativi alle emissioni di gasolio totalmente errati, creando uno scandalo internazionale, i produttori dovranno ora stare molto attenti anche all'autonomia dichiarata delle nuove auto elettriche. Un cittadino canadese ad esempio combatte da ben sei anni contro BMW.

Qual è il nocciolo della questione? Ve lo spieghiamo brevemente: Ronen Kleiman ha acquistato nel 2014 una BMW i3, l'entusiasmo legato all'arrivo dell'auto però è svanito presto, poiché il range promesso dall'azienda tedesca non è mai stato una realtà - sempre secondo Kleiman ovviamente. All'epoca la i3, oggi cancellata dai listini, era un'elettrica d'avanguardia, che offriva sulla carta 200 km di autonomia, non tantissimo ma abbastanza per l'epoca; un'autonomia comunque sufficiente a girare tranquillamente in città e a fare piccoli viaggi.

Secondo Kleiman però, che nel 2017 ha prodotto il video che vedete in pagina, l'auto non è mai andata oltre i 160 km, ha così denunciato BMW per pubblicità ingannevole. L'uomo ha spiegato: "Sono stato il primo ad acquistare una i3 in Ontario, mi aspettavo 200 km di range invece in città non ho mai superato i 130 km. Il massimo che sono riuscito a fare è stato un viaggio di 159 km con pieno sole e 25 gradi, con andatura tranquilla e in modalità Eco Pro+ senza condizionare l'aria, con radio spenta e l'auto vuota, con dentro solo me e mia moglie. Quando sono arrivato a destinazione la batteria mi dava 1 km restante. Quando ho avviato il leasing i dati dicevano 160 km in Comfort, 180 km in Eco Pro, 200 in Eco Pro+; io invece ho riscontrato rispettivamente 130 km, 160 km e 156 km."

Dopo tre anni di utilizzo le cose sono peggiorate: la batteria carica segnava 150 km di autonomia, ma nella realtà andare oltre i 100 km era diventata fantascienza. Oggi Kleiman è un felice possessore di una Tesla Model 3, che anche in inverno perde al massimo il 5-10% di autonomia, non di più, ha ovviamente riconsegnato la i3 alla fine del leasing ma sta ancora combattendo perché i produttori siano più chiari con i dati dichiarati. Sarà una questione spinosa che ci accompagnerà nei prossimi anni, poiché le autonomie variano molto in base all'andatura, alla temperatura, ai pneumatici e molti altri fattori, ne vedremo delle belle...

FONTE: InsideEVs
Quanto è interessante?
1
BMW denunciata in Canada: ha mentito sull'autonomia della i3 elettrica?