BMW e Daimler portate in tribunale da una ONG ambientale: Volkswagen la prossima?

BMW e Daimler portate in tribunale da una ONG ambientale: Volkswagen la prossima?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

In proporzione, la Germania è il Paese europeo che più sta accogliendo la rivoluzione elettrica (non in termini assoluti perché altrimenti ci sarebbe la Norvegia a dominare), tuttavia secondo una ONG ambientale marchi come BMW e Daimler non hanno ancora fatto abbastanza - motivo per cui sono stati citati in giudizio.

Secondo Environmental Action Germany (DUH), BMW e Daimler non si starebbero dando degli obiettivi concreti e stringenti in merito alle loro emissioni di CO2, dunque non starebbero prendendo di petto la questione del cambiamento climatico. È la prima volta che privati cittadini tedeschi citano in giudizio delle società per il cambiamento climatico, ha sottolineato l'agenzia Reuters. Potrebbe dunque essere un punto di svolta importante, un precedente di peso, con Volkswagen che potrebbe essere il prossimo bersaglio di Greenpeace per gli stessi motivi - anche se il marchio tedesco ha già convertito diversi impianti teutonici alla Carbon Neutrality e all'elettricità per costruire la sua Volkswagen ID.3.

Anche BMW e il Gruppo Daimler, con Mercedes-Benz in primo piano, offrono già diversi veicoli elettrici al grande pubblico (qui la nostra prova del nuovo BMW iX3 elettrico), secondo DUH però non avrebbero ancora fatto abbastanza. Il tutto parte da nuove leggi promulgate in Germania nel maggio 2020, secondo cui bisogna ridurre del 65% le emissioni di CO2 dai livelli del 1990 entro il 2030, un aggiornamento notevole della precedente legge che chiedeva un abbassamento del 55% entro il 2045.

In base a questo, gli uomini della DUH sono convinti che BMW, Daimler e Volkswagen non stiano facendo abbastanza per allinearsi all'obiettivo. Daimler ha parlato con la Reuters del caso, dicendo: "È un caso senza fondamenta. Abbiamo un percorso preciso per ridurre l'uso dei combustibili fossili, il nostro piano è di diventare un gruppo 100% elettrico entro la fine del decennio - ovunque le condizioni di mercato lo consentano".

FONTE: CarScoops
Quanto è interessante?
1