BMW e Daimler insieme per lo sviluppo della guida autonoma di livello 4

BMW e Daimler insieme per lo sviluppo della guida autonoma di livello 4
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Se l'intesa fra il Gruppo Volkswagen e Ford sembra esserci soltanto sui veicoli commerciali del futuro, almeno per ora, il Gruppo BMW e Daimler AG hanno tutt'altre intenzioni sin da subito. Hanno appena annunciato una partnership di lunga data per la condivisione di tecnologie sullo sviluppo della guida autonoma di livello 3 e 4.

Secondo i due giganti dell'industria automotive, la guida autonoma sarà cruciale nel prossimo futuro, motivo per cui è giusto accelerare in questa direzione sommando le forze. Unire le energie significa anche raggiungere risultati comuni e dimezzare le spese, che in questo ambito non sono certo poche. BMW e Daimler vogliono così creare non solo una piattaforma modulare condivisa, anche sviluppare nuove tecnologie da implementare nei veicoli di prossima generazione, inoltre la partnership velocizzerà - e non poco - le cose, portando sul mercato nuovi modelli prima di quanto le due società avrebbero mai fatto da sole.

"Continueremo a perseguire i nostri obiettivi unendo le energie di due gruppi enormi del settore" ha detto Klaus Fröhlich, membro del consiglio di amministrazione di BMW AG, "tramite una partnership di lungo corso che ci porterà a una piattaforma non esclusiva, flessibile e modulare, ormai fondamentale per l'industrializzazione della guida autonoma."

Sulla stessa linea d'onda, ovviamente, anche Ola Källenius, membro del consiglio di amministrazione di Daimler AG, che ha commentato: "La guida autonoma è uno dei trend tecnologici più rivoluzionari del momento e l'intero gruppo Daimler sta lavorando duramente su di essa. Per noi la sicurezza ha attenzione massima, oltre ai nostri progetti individuali produrremo ora anche altre tecnologie, sempre sviluppate attorno al cliente. Scegliere il giusto partner in questo ambito può dare una marcia in più allo sviluppo".

È solo l'ultimo atto di un'intesa che va ormai avanti da tempo, proprio qualche giorno fa vi abbiamo raccontato di come BMW e Daimler abbiano unito i servizi di car sharing DriveNow e car2go, dando vita a Share Now.

Quanto è interessante?
0