BMW e Daimler denunciate: gli attivisti si scagliano contro politiche green troppo morbide

BMW e Daimler denunciate: gli attivisti si scagliano contro politiche green troppo morbide
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Un gruppo di attivisti tedeschi ha appena depositato una denuncia ai danni di BMW e Daimler. L'accusa verso i due colossi dell'automotive ricade sul fatto che non si stiano impegnando abbastanza nell'abbandonare in fretta e furia i modelli con motore a combustione interna in vista del 2030.

Si tratta della prima volta in assoluto che i cittadini tedeschi denunciano compagnie private sul tema del cambiamento climatico. Nello specifico stiamo parlando dell'organizzazione non governativa che risponde al nome di Deutsche Umwelthilfe, la quale va ad affiancare la divisione alemanna di Greenpeace che poco tempo fa ha denunciato Volkswagen per ragioni simili.

La Deutsche Umwelthife però non ha messo nel mirino soltanto compagnie automobilistiche poiché anche Wintershall, società energetica, dovrà presto difendersi dalla ONG, anche se per il momento verso di essa non è ancora stata firmata alcuna denuncia ufficiale.

A ogni modo ha origine circa un anno e mezzo fa, quando la Corte di Giustizia Federale tedesca dichiarò che, a livello legislativo, il Paese non stava facendo abbastanza per assicurare un futuro alle nuove generazioni. Nel 2020 infatti Corte chiedeva norme più stringenti per abbassare le emissioni del 65 percento (invece del 55 percento) in dieci anni rispetto alle misurazioni effettuate nel 1990. L'obbiettivo finale era quello di rendere la Germania carbon neutral entro il 2045.

Adesso l'imminente procedimento andrà ad assumere un'importanza fondamentale per due motivi specifici. Il primo concerne il precedente che si andrebbe a creare, sia nel caso in cui l'accusa venga accettata sia se essa venga respinta. In seconda battuta sarà interessante capire in che modo le compagnie private andranno a difendersi, in quanto dovranno sottoporre alla magistratura i dati sulle emissioni e parte delle loro strategie in piena trasparenza.

Nelle prossime settimane la palla passerà alla corte distrettuale per cui, se dovessero saltar fuori aggiornamenti degni di nota, non mancheremo di condividerli con voi. In chiusura vogliamo spezzare una lancia in favore di Daimler sul tema ambientale, in quanto ha già pianificato attraverso giganteschi investimenti il pensionamento dei motori termici. Alcuni giorni fa ha parlato di mandare in pensione persino le ibride per sviluppare soltanto Mercedes-Benz completamente elettriche. BMW tra l'altro non è lontana da questa idea, anche se ha lasciato qualche spiraglio anche per le fuel cell a idrogeno come la BMW iX5 Hydrogen appena presentata.

FONTE: autoblog
Quanto è interessante?
2