BMW, Audi e Mercedes sono molto indietro nella sfida a Tesla

BMW, Audi e Mercedes sono molto indietro nella sfida a Tesla
di

Dopo un decennio di espansione il mercato automobilistico sta attraversando un periodo di importante rallentamento. Tutto punta in direzione dell'elettrificazione, mentre i produttori più importanti hanno fatto finta di niente, finché i profitti sono stati dalla loro parte.

Precisiamo che i caratteri che leggerete a breve sono frutto della tastiera di Charles Morris e riportate da INSIDEEVs.

Il problema di tutte le società, dal Giappone, a Detroit alla Corea, è sempre il medesimo: c'è bisogno di forti investimenti sulle nuove tecnologie di alimentazione per poter tornare a crescere, ma è necessario anche farlo in modo profittevole ovviamente. Per ora soltanto Tesla è riuscita nell'intento, e non senza difficoltà. Il risultato è che la casa californiana ha cominciato a rosicchiare quote di mercato importanti, soprattutto nel settore delle berline di lusso. Il lancio della Model 3 ha dato un'ulteriore spinta al processo, che sta mettendo in difficoltà un paese in particolare.

Si tratta della Germania, la nazione globalmente più legata al proprio settore automobilistico, in quanto economicamente imponente. Tra l'altro al suo interno troviamo i più grandi produttori mondiali di berline di lusso, quali BMW, Audi e Mercedes. Tutte e tre le case sapevano la direzione intrapresa dal mercato negli ultimi anni, ma nessuna di esse ha deciso di investire pesantemente sulle EV finora. Negli Stati Uniti Tesla infatti ha già eroso una fetta di guadagni significativa per i tre marchi tedeschi, e lo stesso fenomeno sta prendendo piede anche in Europa, soprattutto dopo il debutto di Model 3.

Un ulteriore colpo basso è arrivato dalla Cina, nazione il cui governo ha deciso che ogni casa automobilistica debba produrre almeno il 10% di EV in base alla propria capacità complessiva. Una legge sulla falsariga di quella californiana, dove però il responso è stato piuttosto scadente.

Buttarsi a capofitto sull'elettricità probabilmente non farebbe bene alle casse delle tedesche, soprattutto nell'immediato. I margini di profitto assicurati dai SUV e dalle saloon teutoniche sono ancora parecchio importanti oggigiorno. Inoltre si parla di circa 800.000 lavoratori gravitanti intorno all'industria delle vetture nella sola Germania.

Insomma la questione non pare essere affatto facile, e Tesla è ad un passo dal lanciarsi anche nel segmento dei Pick-Up, in quanto potrebbe esser stata già decisa la data di presentazione del loro ultimo veicolo.

FONTE: insideevs
Quanto è interessante?
4