Blocco delle auto diesel Euro 4 rinviato in quattro regioni: scelta una nuova data

Blocco delle auto diesel Euro 4 rinviato in quattro regioni: scelta una nuova data
di

Il prossimo 1 ottobre 2020 doveva essere il giorno fatale per molte auto e furgoni diesel Euro 4, con un blocco totale previsto in Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte e Veneto. Ora però tutto è stato spostato all'1 gennaio 2021.

È ciò che si è deciso durante una riunione in videoconferenza fra li assessori regionali all'ambiente delle regioni interessate, vale a dire Raffaele Cattaneo per la Lombardia, Irene Priolo per l'Emilia Romagna, Matteo Marnati per il Piemonte, Gianpaolo Bottacin per il Veneto. Causa di questa proroga è, com'è facile immaginare, la recente emergenza legata al Coronavirus e le settimane di lockdown - che però hanno fatto abbassare drasticamente l'inquinamento dell'aria.

Grazie a questo le regioni hanno deciso di spostare il blocco al 2021, anche per venire incontro alla popolazione che dopo il blocco totale ha avuto meno entrate (e dunque meno possibilità di cambiare la propria auto diesel Euro 4) e per scongiurare il pienone sui mezzi pubblici in autunno. Le regioni interessate però si sono impegnate a compensare la proroga con altre misure ecologiche, ad esempio si interverrà anche sugli spandimenti di rifiuti zootecnici per limitare le emissioni di ammoniaca nell'ambiente. Piena soddisfazione fra gli assessori interessati, ora però si guarda al 2021, quando dall'1 gennaio cadrà davvero la scure sui motori diesel Euro 4... per fortuna c'è il nuovo Ecobonus 2020 che può venire in nostro soccorso.

Quanto è interessante?
2