Le bici elettriche indiane alla conquista dell'Europa: sarà rivoluzione?

Le bici elettriche indiane alla conquista dell'Europa: sarà rivoluzione?
di

Hero Cycles arriva in Germania. L'azienda indiana, produttrice di biciclette, è di proprietà di Hero Motors, primo produttore di motocicli al mondo. Hero è stata attratta dal boom delle vendite di bici elettriche nel vecchio continente.

Un mercato fiorente, secondo solo a quello cinese. È proprio la Cina l'altra grande protagonista alla ricerca della leadership europea. L'approdo di Hero Cycles porta con sé l'ambizioso obiettivo di conquistare l'intero continente. La concorrenza da sbaragliare tuttavia non proviene solo dall'Asia: molte aziende nazionali attualmente dominano il loro mercato locale.

L'arrivo di Hero Cycles apre nuovi scenari per il mercato europeo, e quindi italiano. La Cina punta molto sull'economicità dei suoi prodotti, in questo Hero ha il vantaggio di non dover pagare le pesanti tariffe d'importazione imposte a molti produttori cinesi. Inoltre la Cina deve ancora risolvere molti problemi dovuti alla mancanza di materie prime, riscontrabili nelle interruzioni della catena di approvvigionamento e nei ritardi delle spedizioni.

L'India negli ultimi anni si è affermata come concorrente globale nello sviluppo e produzione di veicoli leggeri elettrici. Un processo naturale, dovuto alle richieste del mercato interno e ora diventata una succosa opportunità per aumentare l'export.

Hero Motors ha recentemente firmato un accordo con Gogoro, leader a Taiwan nei veicoli elettrici e nelle infrastrutture ad essi dedicate. Le biciclette potrebbero essere soltanto il primo passo. Ola Electric sta costruendo uno stabilimento in India per produrre 10 milioni di scooter l'anno: molti esemplari sono destinati all'Europa.

FONTE: Electrek
Quanto è interessante?
1