di

Negli ultimi anni la Cina è diventato un vero e proprio colosso del mercato automotive, arrivando a esportare moltissimi modelli (soprattutto elettrici) anche negli USA e in Europa. Auto che spesso costano molto meno delle controparti americane ed europee, oggi però vi spieghiamo in parte il perché.

Chiaramente non bisogna fare di tutta l’erba un fascio, non tutte le auto cinesi hanno la medesima qualità costruttiva di quella testata da ADAC questa volta (anche le Tesla sono ora prodotte in Cina, a Shanghai), il video che trovate in pagina però ci ricorda come la sicurezza sia un aspetto da non sottovalutare mai in fase di acquisto di una nuova vettura. Nelle mani dell’ente tedesco è finita la nuova SUDA SA01, vettura elettrica economica proveniente dalla Cina che in Germania si può acquistare ad appena 10.390 euro con gli incentivi, 19.390 euro senza.

Un prezzo che potrebbe essere anche interessante per una berlina familiare a zero emissioni, aspettate però di vedere le immagini. La povera SUDA SA01 non ha superato nessun test di sicurezza secondo le rigide regole tedesche, dopo un impatto frontale è risultata subito completamente deformata, per i Vigili del Fuoco è stato dunque molto difficile accedere agli occupanti dopo lo schianto.

L’albero dello sterzo è collassato su se stesso, inoltre la testa del manichino conducente ha urtato violentemente contro il volante, nella realtà dunque le possibilità di sopravvivere sarebbero state davvero minime (la domanda è: dove sono gli airbag?). Male anche l’impianto frenante: la berlina da 4,42 metri e 1.400 kg di peso ha impiegato 41,8 metri per fermarsi completamente andando a 100 km/h - quando veicoli simili impiegano di solito dai 30 ai 35 metri. Va bene dunque risparmiare un po’ con qualche vettura proveniente dalla Cina, ci sono effettivamente dei modelli ottimi, ma bisogna comunque fare attenzione a ciò che si compra... mai barattare un minimo risparmio per la sicurezza di bordo.

Quanto è interessante?
2