Il Bentley W12 è prossimo alla pensione: un altro mito che scompare

Il Bentley W12 è prossimo alla pensione: un altro mito che scompare
di

Dopo un lancio rovinato dal COVID-19, lo scorso mese di ottobre abbiamo visto dal vivo a Milano la nuova Continental GTC Speed, dotata dello straordinario motore W12 di Bentley. Una meraviglia tecnica che però "ha le ore contate", o meglio gli anni.

Motori come il Bentley W12 hanno fatto sognare orde di irriducibili appassionati, i tempi però cambiano e le leggi sulle emissioni di CO2 stanno costringendo i produttori di auto sportive a rivedere pesantemente le loro strategie interne. Anche il W12 britannico è dunque destinato a scomparire, dopo un ultimo ruggito a bordo di un'edizione Mulliner disegnata su misura.

È questa l'indiscrezione arrivata da Autocar, che porrebbe così fine a una leggenda nata negli anni '90 con la spesso dimenticata Volkswagen W12 (inoltre è esistita anche una Volkswagen Golf W12). Il motore è poi approdato a bordo dell'Audi A8 prima di arrivare in via definitiva sulla Continental GT. Proposto inizialmente come motore aspirato, con 450 CV di potenza, la variante Turbo è poi riuscita a erogare 700 CV nella Continental Supersport.

Secondi i piani, il W12 dovrebbe andare definitivamente in pensione entro il 2026, già oggi del resto è possibile trovarlo solo sulle varianti top gamma GT Speed - con le versioni inferiori invece dotate di V8. Peccato, visto che il W12 era un chiaro segno distintivo di un'azienda che produce oggi poco più di 10.000 auto l'anno - e che per forza di cose dovrà puntare ad altro, anche guardando all'elettrico.

FONTE: The Drive
Quanto è interessante?
1