Bentley rivoluziona l'infotainment della Flying Spur: non invecchierà come uno smartphone

Bentley rivoluziona l'infotainment della Flying Spur: non invecchierà come uno smartphone
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il marchio Bentley è certamente sinonimo di grande classe ed eleganza, questo però non significa che l'azienda deve frenare sull'innovazione per non tradire il suo DNA. La nuova Bentley Flying Spur dimostra che tradizione e futuro possono convivere senza problemi.

È questa la sfida (vinta, possiamo dirlo) del team Human Machine Interface con alla guida Graeme Smith, che ha rivoluzionato il sistema di infotainment della vettura. Per il nuovo cruscotto il team ha mantenuto le classiche linee del legno tagliato a mano e gli inserti di metallo zigrinati, al centro però troviamo in ogni caso un largo schermo con sistema operativo rinnovato e accattivanti grafiche 3D.

L'idea era di non trasformare la Bentley Flying Spur "in uno smartphone", ovvero prossima a invecchiare nel giro di qualche anno; al contrario Graeme Smith ha lavorato per incassare la tecnologia di nuova generazione in un design senza tempo, così che possa invecchiare insieme all'auto, "non come la strumentazione di 10 anni fa ormai palesemente superata". Il nuovo schermo centrale è completamente dimmerabile, ovvero il conducente può scegliere la luminosità così da non essere distratto.

Opzionale anche la scelta delle informazioni da mostrare a schermo, con la possibilità di ridurle all'osso. Il nuovo cruscotto sarà montato sulla Flying Spur insieme ad anelli in bronzo attorno a tachimetro e contagiri, mentre la nuova Continental GT presenterà dei quadranti con effetto 3D e zigrinatura di sfondo. Nel frattempo non dimentichiamo che Bentley sta lavorando anche una nuova auto elettrica, a proposito di nuove tecnologie.

Quanto è interessante?
1
BentleyBentleyBentleyBentleyBentleyBentleyBentleyBentley