Beccato a più di 160Kmh sopra ai limiti: "scusate, stavo facendo una gara"

Beccato a più di 160Kmh sopra ai limiti: 'scusate, stavo facendo una gara'
di

Le pattuglie della stradale, durante il loro esercizio di controllo, si sentono spesso recitare le scuse più improbabili. A volte gli automobilisti scelgono la strada opposta, peccando di anche troppa sincerità.

Negli USA ha fatto discutere l'episodio che ha visto per protagonista un proprietario, a dir poco indisciplinato, di una potente Dodge Challenger Hellcat — una bestiolina da 717CV. Questo automobilista del Michigan è stato beccato a sfrecciare per l'autostrada Detroit-Toledo sopra ai limiti di velocità.

Il "nostro" stava viaggiando ad oltre 160 km/h sopra ai limiti consentiti. Per la cronaca, l'autostrada in questione ha i limiti fissati a 130Km/h, esattamente come quelle italiane. Avete capito bene: l'automobilista stava guidando a 290Km/h. A sua discolpa va detto che la Hellcat può raggiungere i 320Km/h. Poteva andare peggio.

La cosa ancora più singolare è che il pirata della strada, una volta fermato, non ha nemmeno tentato di giustificarsi, limitandosi ad un dignitoso: "è colpa mia, stavo facendo una gara con un'altra auto. Scusate".

Scuse non accettate, all'automobilista è stata ovviamente ritirata la patente e —ipotizziamo noi—verosimilmente scatteranno anche le sanzioni penali, data la gravità dell'infrazione.

Come vi avevamo riportato, il lockdown ha di fatto svuotato le strade in molte parti del mondo, per la gioia degli amanti delle gare clandestine. Il centro di Manhattan è ormai uno scenario alla Fast and Furious, e anche Shanghai non è da meno.

FONTE: The Drive
Quanto è interessante?
4
Beccato a più di 160Kmh sopra ai limiti: 'scusate, stavo facendo una gara'