L'Autopilot di Tesla più reattivo nelle emergenze: lo dice un nuovo brevetto

L'Autopilot di Tesla più reattivo nelle emergenze: lo dice un nuovo brevetto
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Aspettando la guida autonoma di Tesla, che arriverà già il prossimo anno, si parla sempre più spesso di Autopilot, l'assistente di guida semi-autonoma già funzionante sulle vetture elettriche di Elon Musk.

Già oggi il sistema è uno dei più avanzati in circolazione, per non dire IL più, lo abbiamo visto evitare incidenti, salvare animali e prestarsi per la produzione di un video a luci rosse su PornHub. Prossimamente però l'assistente Tesla potrebbe essere ancora più reattivo in situazioni di emergenza, come si evince da un recente brevetto depositato dalla compagnia californiana. Il brevetto in questione si chiama "Autonomous Driving System Emergency Signaling", un titolo che lascia effettivamente poco spazio all'immaginazione.

Gli uomini di Musk stanno dunque mettendo a punto un sistema di comunicazione fra sensori in grado di ridurre la probabilità di incidenti. Questo sarà possibile grazie a un nuovo processo di analisi dei dati: la trasmissione dei sensori che rilevano un'emergenza avviene direttamente al computer di bordo principale a una potenza superiore rispetto ad altri messaggi "standard". Segnali con trasmissioni a bassa potenza saranno considerati dalla CPU come "rumori di fondo" comparati con i segnali di emergenza, che avranno così la priorità sull'elaborazione.

In una seconda fase, i sensori della guida autonoma che riscontrano segnali di emergenza sono programmati per interrompere l'invio di ulteriori impulsi, così che le comunicazioni riprendano solo una volta che il computer abbia elaborato l'emergenza. È possibile che questo processo venga usato già nel pacchetto Full Self Driving ufficializzato da Musk qualche settimana fa, e disponibile a inizio 2020. Staremo a vedere, di certo Tesla continua a lavorare senza sosta per migliorare il suo avanzato assistente alla guida.

FONTE: Teslarati
Quanto è interessante?
2
TeslaTeslaTesla