INFORMAZIONI SCHEDA
di

Come ormai saprete le auto elettriche Tesla possiedono un software molto avanzato che, insieme ai vari sensori installati a bordo, permette di avere una guida assistita in varie occasioni, soprattutto in autostrada. Il famoso Autopilot è in grado di gestire interi viaggi in semi-autonomia, ma esiste un problema con le aree di sosta?

Il video che vi mostriamo oggi è stato caricato dallo youtuber Matteo Valenza, che possiede una Model 3 Performance e da tempo regala ai suoi utenti le prove più svariate - aiutando così le persone a casa a conoscere meglio il mondo Tesla e il funzionamento delle auto della società californiana. Ebbene in quest’ultimo filmato si è palesato un problema con la funzione Navigazione con Autopilot, con la Tesla Model 3 di Matteo Valenza che ha rischiato ben due volte di fare un incidente.

Cos’è successo? In fase di marcia, andando a circa 90 km/h, Autopilot ha interpretato male la linea continua di una piazzola di sosta e ci si è infilato come fosse stata una curva - mettendo inoltre in autonomia la freccia a destra. Poiché Autopilot è solo un sistema di guida semi-assistita, Matteo Valenza tiene costantemente le mani sul volante e gli occhi sulla strada, solo grazie a questo è riuscito - per ben due volte - a evitare un probabile impatto con il guardrail.

Davvero spaventoso, un “bug” che Tesla dovrà in caso risolvere al più presto, con l’auto che di fatto segue incondizionatamente la linea continua di destra, senza guardare altri elementi. Ma siamo davvero sicuri che sia colpa solo dell'auto e non della segnaletica orizzontale italiana, con linee poco visibili? Purtroppo il problema si è verificato anche su altre vetture, come confermato da diversi amici dello stesso Matteo Valenza, non è un problema della sua vettura. Ricordiamo che il problema si è verificato con Navigazione con Autopilot, che è una funzione aggiuntive di Autopilot stesso. Che ne pensate?

Quanto è interessante?
1