di

Quando l'Autopilot avanzato di Tesla raggiungerà un certo livello di precisione, la massima affidabilità e la capacità di gestire ogni situazione, sarà lecito credere che le auto elettriche di Elon Musk potranno recarsi agli appuntamenti per l'assistenza in modo del tutto autonomo.

Per il momento l'Autopilot avanzato non è ancora arrivato ad un livello tale da poter esser considerato totalmente autonomo, ma in linea di massima il sistema ha di recente dimostrato di poter percorrere lunghi tratti senza alcun problema, e infatti l'esemplare di Model X del video in alto lo evidenzia concretamente.

La clip di oltre 20 minuti è stata condivisa su YouTube dal proprietario della vettura a batteria e fondatore del gruppo Tesla Owners of Silicon Valley su Twitter. In base alle informazioni condivise, sappiamo che sulla vettura era installato l'Autopilot avanzato nella versione 8.1 beta (2020.48.35.1) e doveva recarsi ad un appuntamento per l'assistenza ufficiale. Il tragitto da percorrere si è rivelato essere un'opportunità per mettere alla frusta la guida autonoma la quale, dopo mesi e mesi di numerosi aggiornamenti, pare sia arrivata a un punto più che accettabile.

Le registrazioni mostrano una certa sicurezza e abilità della Model X nell'attraversare incroci, semafori, bivi e quant'altro senza la necessità dell'intervento umano, in nessuna occasione. Il video è certamente impressionante, e prova il fatto che il brand di Elon Musk possa trovarsi a poca distanza dall'avvicinare l'esperienza di navigazione agli obiettivi desiderati.

Il rilascio di quello che negli Stati Uniti è chiamato Full Self-Driving system è avvenuto in fase beta nell'ottobre del 2020, e se allora si presentavano in modo alquanto ricorrente degli inciampi e delle problematiche non da poco, adesso possiamo dire che i passi in avanti sono lampanti.

Al momento l'Autopilot avanzato non è di serie, bensì richiede un esborso aggiuntivo di 3.800 euro per tutti i modelli attualmente in commercio. Nel caso in cui vorreste approfondirne le feature vi basterebbe recarvi sul sito ufficiale del marchio e provare a configurare un modello qualsiasi.

In chiusura vogliamo citare i tagli di prezzo ufficiali alla Model 3, i quali hanno per ora interessato il mercato statunitense e quello giapponese. In quest'ultimo caso lo sconto è davvero molto importante, pertanto ci chiediamo quali siano in tal senso programmi del brand per gli automobilisti europei

FONTE: teslarati
Quanto è interessante?
1