di

Mentre aspettiamo che Tesla produca le sue prime Model Y nella fabbrica di Berlino, le attuali Model 3 Standard Range Plus disponibili in Italia provengono dalla Cina con batterie LFP: come cambia l’autonomia in base alla stagione con queste batterie?

Risponde a questa domanda il famoso youtuber Bjørn Nyland, che ha testato una Model 3 MIC (Made in China) sia in estate che in inverno. Perché ha senso un test del genere? Beh ogni auto elettrica alle basse temperature perde un po’ della sua capacità standard, le più economiche batterie LFP (litio-ferro-fosfato) inoltre sembrano patire particolarmente il freddo (le Tesla Model 3 LFP soffrono in modo eccessivo il freddo?), vediamo dunque cos’ha rilevato Bjørn Nyland con cerchi da 18 pollici.

Lo specialista Tesla ha testato i consumi a 90 km/h e 120 km/h con temperatura esterna di 1 grado ottenendo questi risultati: a 90 km/h i consumi sono saliti del 29% rispetto a quelli estivi, toccando i 152 Wh/km per un’autonomia stimata di 346 km, il 22% in meno rispetto allo standard. A 120 km/h l’aumento dei consumi è stato pari al 20%, 202 Wh/km, ovvero 263 km di autonomia, 16% in meno rispetto all’estate.

Con la calda stagione Bjørn Nyland era riuscito a percorrere 443 km a 90 km/h e 315 km a 120 km/h con la sua Tesla Model 3 Standard Range Plus MIC. Il calo d’inverno è notevole, la Model 3 Standard Range Plus però sembra assorbire bene il colpo, rimanendo alquanto efficiente e utilizzabile senza troppi problemi.

Quanto è interessante?
2