Gli automobilisti UK chiedono limiti autostradali più bassi in caso di pioggia

Gli automobilisti UK chiedono limiti autostradali più bassi in caso di pioggia
di

Un sondaggio posto ai cittadini del Regno Unito ha avuto come esito il desiderio di riduzione dei limiti di velocità in autostrada in caso di pioggia. Lo studio è stato svolto da RAC e ha preso in esame le opinioni di 2.100 automobilisti: il 72 percento degli intervistati vuole che il limite di 70 mph (113 km/h) venga rivisto al ribasso.

In base a quanto appena riportato dal The Guardian, in risposta agli altri quesiti si è evinto che il 75 percento degli inglesi crede che le nuove regolamentazioni inciterebbero i conducenti a rallentare, mentre più del 75 percento delle persone crede che ciò servirebbe a salvare delle vite. Infine, il 66 percento crede anche in un aumento della visibilità, poiché a velocità inferiori le auto andrebbero a creare meno spruzzi.

In linea di massima tutte le opinioni palesate dal sondaggio ci appaiono piuttosto ragionevoli e, scendendo nel dettaglio, RAC ha scoperto che il 33 percento degli intervistati tenderebbe a imporre un limite di 60 mph (97 km/h) e il 17 percento propenderebbe per i 65 mph (105 km/h). Usando la Francia come metro di paragone (il Paese d'oltralpe prevede una riduzione della velocità del 15 percento in caso di pioggia) il limite dei 70 mph (113 km/h) si trasformerebbe in circa 60 mph (97 km/h) sotto la pioggia battente.

Rod Dennis, rappresentante e analista dati per RAC, ha affermato:"Statisticamente il Regno Unito possiede alcune delle autostrade più sicure d'Europa, ma è anche vero che non ci sono state riduzioni significative alle morti per incidente stradale dal 2012 ad oggi, per cui ci sono ottime ragioni per cercare misure differenti per tirare giù il numero di decessi."

"Da un lato, gran parte degli automobilisti regola automaticamente la velocità quando il meteo si mette male, e i dati mostrano che guidare troppo velocemente su un manto stradale scivoloso è una delle prime cause di collisione in autostrada, e contribuisce a con un numero significativo di infortuni e morti annue."

Meno di un anno fa il codice stradale UK aveva predisposto dei tratti di autostrada a velocità ridotta con lo scopo di analizzare i dati sull'inquinamento. L'obbiettivo del governo era quello di migliorare la qualità dell'aria tenendo a bada le emissioni, ma in questo caso si potrebbero prendere due piccioni con una fava. Poco dopo è arrivato persino il ban alla vendita di modelli con motore diesel o benzina già dal 2030: dall'altra parte della Manica si fa sul serio.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
2