Automobilista si addormenta sulla Tesla Model S a 140 km/h, la polizia è furibonda

Automobilista si addormenta sulla Tesla Model S a 140 km/h, la polizia è furibonda
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il conducente di una Tesla Model S è stato beccato a dormire mentre la sua vettura elettrica viaggiava a 140 km/h con modalità Autopilot attiva. A bordo c'era anche un altro passeggero, ma entrambi avevano reclinato i sedili per appisolarsi.

La RCMP Alberta, e cioè la polizia federale del Canada, ha riportato lo strano evento anche tramite un post Twitter, visibile in fondo alla pagina:"Alla Alberta RCMP è stata recapitata una denuncia per un'auto che viaggiava ad alta velocità sulla Highway 2 nei pressi di Ponoka. La macchina sembrava essere in guida autonoma, aveva una percorrenza di 140 km/h con entrambi i sedili anteriori abbassati e gli occupanti erano apparentemente addormentati. Il conducente è stato accusato di guida pericolosa e convocato a processo."

L'Autopilot di Tesla non rappresenta una guida totalmente autonoma, e difatti lo stesso produttore californiano consiglia caldamente di non distrarsi e di non togliere gli occhi dalla strada con la modalità attiva. Tecnicamente in autostrada non dovrebbero verificarsi problemi, poiché le Tesla ad oggi hanno dimostrato un comportamento ineccepibile in tale ambito, ma per evitare che il conducente possa distrarsi troppo Tesla ha deciso di implementare un sistema il quale richiede un intervento anche leggero sul volante per tenere attivo l'Autopilot.

A ogni modo la vicenda ha un risvolto ancora più bizzarro, e a riportarlo è la stessa polizia:"Dopo che l'agente ha attivato le luci di emergenza, la Tesla ha cominciato automaticamente ad accelerare. L'agente ha potuto ottenere la rilevazione del radar, che ha subito confermato il fatto che la macchina ha accelerato automaticamente fino a raggiungere esattamente i 150 km/h."

Alla fine la Model S si è fermata e nessuno si è fatto male, ma invitiamo tutti i possessori delle elettriche californiane a non mettere in pratica comportamenti simili. A proposito di velocità in autostrada, il governo britannico ha deciso di abbassare i limiti su alcune tratte con lo scopo di diminuire le emissioni di agenti inquinanti nell'atmosfera. Sempre dall'altra parte della Manica arriva un'ottima notizia riguardo alla lotta all'inquinamento: un gruppo di studenti ha ideato un dispositivo in grado di raccogliere le microplastiche disperse dagli pneumatici.

FONTE: electrek
Quanto è interessante?
4