di

Gli incidenti che coinvolgono i camion cisterna sono tra i più pericolosi per ovvi motivi, e in questo video ne abbiamo la conferma. Fortunatamente non ci sono stati feriti e nessun altro veicolo è stato coinvolto assieme all’autotreno, ma l’esplosione del rimorchio e il seguente rogo hanno provocato molti danni.

È successo in un’autostrada del Michigan, e come si vede dalla dash cam di un veicolo che sopraggiungeva, ad un certo punto l’autocisterna impatta contro lo spartitraffico che divideva le careggiate, abbattendosi su un lato e continuando la sua corsa. Lo sfregamento sul cemento ha danneggiato il serbatoio, e probabilmente delle scintille hanno innescato l’esplosione.

Stando alle dichiarazioni del Troy Police Department, il camion stava trasportando 14000 galloni (circa 53000 litri) di carburante: 10000 galloni di benzina e i restanti 4000 galloni di diesel. Il guidatore del camion è riuscito ad allontanarsi incolume dall’incidente, ma è stato comunque accompagnato all’ospedale per ulteriori accertamenti sulla sua salute.

Il vero problema è stata la pulizia di tutto il macello dovuto all’accaduto. L’autotreno infatti ha continuato a bruciare per due ore prima che le fiamme fossero estinte completamente – un’ora in meno rispetto al tempo impiegato per spegnere una Tesla Model S Plaid - e questo ha causato evidenti danni all’asfalto, che si è letteralmente sciolto per il calore.

Inoltre sebbene la maggior parte del carburante sia andata in fumo, buona parte è defluita negli scarichi e nei fossati a lato strada, causando ulteriori disagi. La causa dell’incidente non è ancora chiara e le autorità stanno investigando, ma l’importante è che nessuno si sia fatto male.

Un’incidente analogo è accaduto in Cina, dove un’auto è improvvisamente esplosa mentre avanzava nel traffico della città, ma in quell’occasione pare che il guidatore trasportasse delle taniche esplosive nel bagagliaio.

Quanto è interessante?
2