Autobus senza pilota investe un pedone, Navya sospende i test per la guida autonoma

Autobus senza pilota investe un pedone, Navya sospende i test per la guida autonoma
di

Vienna era diventata il sito di testing delle innovative navette a guida autonoma della Navya. Le prime corse, rigorosamente senza passeggeri, erano partite il 12 giugno. Oggi l'azienda è stata costretta a sospendere tutto: lo scorso giovedì uno dei suoi due bus ha investito una donna.

La donna, di 30 anni, è stata colpita dall'autobus ad un ginocchio. In questo momento c'è una indagine per accertare le eventuali responsabilità della compagnia. L'entità del trauma sembrerebbe comunque essere modesta, complice la velocità a cui stava viaggiando la navetta della Navya: appena 12 Km/h.

Secondo l'azienda, che cita alcuni testimoni presenti al momento dell'incidente, la colpa sarebbe almeno in parte della donna, accusata di essere andata a sbattere contro la navetta mentre era distratta dallo smartphone.

Ma anche nel caso in cui le cose fossero andate così, non è da escludersi che parte della responsabilità ricada sull'azienda, ad esempio se si proverà che i sistemi di computer vision della guida autonoma non abbiano funzionato correttamente. Inoltre, i test vengono svolti con un automobilista a bordo, pronto a prendere il controllo del veicolo in caso di necessità.

L'autorità per i trasporti di Vienna ha imposto la sospensione dei test, nell'attesa di avere una maggiore comprensione della dinamica dei fatti.

Le navette senza pilota di Navya non sono presenti solamente a Vienna, come raccontavamo a giugno di ben due anni fa, l'azienda le ha portate anche nei campus universitari del Michigan. Mentre a Singapore Volvo sta testando i suoi autobus elettrici e completamente autonomi.

FONTE: Autonews
Quanto è interessante?
3