Quali sono le auto più vendute in Europa? Scopriamolo insieme

Quali sono le auto più vendute in Europa? Scopriamolo insieme
di

A causa della pandemia di coronavirus che ha cominciato ad influire sul mercato dell'auto dal marzo del 2020, la vendita di veicoli nell'ultimo periodo ha subito oscillazioni paurose. Abbiamo assistito in pochi mesi a crolli verticali e riprese fulminee, le quali alla fine hanno portato uno specifico modello a dominare in Europa.

Stiamo parlando della hatchback che risponde al nome di Dacia Sandero. La comodità generale, la parsimonia del motore e lo scalino d'ingresso particolarmente basso hanno permesso alla vettura rumena di scalzare la Volkswagen Golf dal trono dopo un lunghissimo periodo di dominio quasi incontrastato.

Questa non è la prima volta in assoluto che la Sandero, seppur per breve tempo, spodesta la Golf. Quando la compatta ha debuttato nel 2008 ha fatto incetta di automobilisti, ma non è stata a lungo sul primo gradino del podio. A ogni modo sul Vecchio Continente sono sempre le berline compatte a farla da padrone, in quanto occupano quattro delle prime cinque posizioni in classifica.

In generale la vendite di autovetture hanno avuto un calo del 24 percento dopo una forte crescita a inizio anno. I dati evidenziano scarso interesse e difficoltà nell'acquisto di una macchina nuova di zecca, e in tal senso l'economicità della Sandero ha premiato il brand.

Volkswagen però non ha niente di cui preoccuparsi, poiché nella Top 5 precedentemente accennata ha inserito ben tre modelli, mentre Toyota si è messa in mostra con la terza posizione della piccola e piacevole Yaris, che dall'inizio degli anni 2000 è sempre amata nei maggiori Paesi occidentali.

Purtroppo però il mercato delle quattro ruote sta attraversando uno dei periodi più delicati della sua storia. Nonostante il leggero calo della domanda a livello globale, la grave scarsità di semiconduttori e di altri elementi della catena produttiva stanno provocando una mancanza di esemplari in pronta consegna e un incremento del prezzo unitario. Probabilmente la situazione non migliorerà presto, ma sperare in un rapido cambiamento non costa nulla.

A proposito del produttore dell'Europa orientale, anche il marchio romeno sta spingendo verso l'elettrificazione, e in effetti ha avuto l'ottima idea di commercializzare quanto prima una economica vettura a batteria: ecco i primi test di Matteo Valenza sulla Dacia Spring Electric. Per il prossimo futuro, fatto di modelli a zero emissioni, Dacia ha già preparato la nuova brand identity, modificando logo ed emblema.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
2