INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il Coronavirus sta cambiando le vite di molti cittadini europei (e non solo). Mentre noi italiani siamo rinchiusi in casa, in Paesi come il Belgio è ancora possibile muoversi ma con delle precauzioni. Ad esempio le nuove Tesla vengono consegnate "Senza Contatto".

Tesla ha annunciato questa nuova modalità "di sicurezza" lo scorso 19 marzo ed è già attiva in determinati Paesi. Ma come funziona esattamente la consegna "touchless"? Ce lo spiega chiaramente un nuovo video apparso su YouTube, che descrive tre fasi fondamentali per il recupero dell'auto (diciamo tre e mezzo).

La prima riguarda il prendere le chiavi dell'auto da un armadietto automatizzato molto simile ai famosi locker di Amazon. L'apertura della cassetta è possibile grazie a un codice che arriva sull'app di Tesla sullo smartphone. Il secondo passaggio richiede la localizzazione della vettura nel parcheggio del rivenditore, e fra molte Tesla parcheggiate può richiedere qualche minuto buono.

Il terzo passaggio è quello di aprire l'auto e andare a casa come nulla fosse. Il "terzo passaggio e mezzo", non citato nel video, potrebbe richiedere la consegna al rivenditore (in una determinata area "Drop-off" senza personale) di alcuni documenti presenti all'interno dell'auto, su questo però non mettiamo la mano sul fuoco. In realtà questo potrebbe essere un assaggio di futuro, con i rivenditori "umani" resi del tutto superflui per la consegna. Che ne dite? Del resto Tesla vuole fare a meno anche degli operai...

FONTE: InsideEVs
Quanto è interessante?
1