Macchine ferme in quarantena: il Codacons chiede rimborsi RC Auto

Macchine ferme in quarantena: il Codacons chiede rimborsi RC Auto
di

L'emergenza Coronavirus sta costringendo molti di noi a tenere l'auto ferma in garage oppure in strada, nonostante l'assicurazione sia stata regolarmente pagata per l'anno (o i sei mesi) in corso. Proprio a causa del blocco il Codacons è sceso in prima linea per difendere i consumatori, che stanno evidentemente perdendo del denaro.

Il Governo è ovviamente già informato della questione e un nuovo emendamento afferma come si possa sospendere l'assicurazione auto e moto fino al 31 luglio 2020 senza spese extra, anche se la questione ha ancora degli angoli bui. Al Codacons però non basta, con l'associazione che ha scritto: "L'emergenza sanitaria in atto ha limitato gli spostamenti degli automobilisti italiani, che si trovano così a pagare polizze RC Auto pur non potendo circolare"

La perdita per ogni automobilista, prendendo come dato i 404 euro pagati in Italia in media, sarebbe pari a 33,60 euro ogni mese, non tutti però pagano una cifra così bassa. Il sud e i neopatentati, che arrivano in un anno a pagare anche 1.000 euro per assicurare la loro vettura, perdono ovviamente più denaro ogni mese di fermo.

In ogni caso, considerando il fatto che in Italia ci siano 39 milioni di vetture assicurate, il danno generale ammonterebbe a 1,3 miliardi di euro bruciati per nulla, per tenere l'auto in garage. La richiesta del Codacons è ovviamente un rimborso a sostegno delle famiglie da parte del Governo.

Quanto è interessante?
1