Auto ferma in quarantena? Attenti all'olio e alle gomme

Auto ferma in quarantena? Attenti all'olio e alle gomme
di

In tempo di lockdown, molti di noi sono bloccati a casa, con l'auto ferma in garage oppure in strada. Già qualche giorno fa vi abbiamo dato qualche consiglio per mantenere al meglio la salute della vostra batteria d'avviamento, ci sono però anche altri dettagli a cui badare.

Sappiamo che una batteria d'avviamento può deteriorarsi se non utilizzata per lunghi periodi, persino le grandi batterie delle auto elettriche hanno bisogno di qualche accorgimento per rimanere al meglio della loro salute. Non bisogna però dimenticare l'olio. Il classico olio motore (come i carburanti) può creare della condensa in grado di accorciare il suo ciclo vitale come quello del motore stesso. Guidare l'auto per qualche minuto al giorno sarebbe cosa buona e giusta per mantenere l'olio "in temperatura" e le guarnizioni ben lubrificate.

Questo potrebbe evitare anche la rottura precoce delle cinghie, evitando così lavori di manutenzione a fine quarantena - anche se capiamo che non si può uscire tutti i giorni in macchina senza motivo, il rischio è di prendere sanzioni ben più alte di eventuali lavori di manutenzione. Anche le gomme avrebbero bisogno di movimento per evitare di appiattirsi eccessivamente in alcuni punti - e dunque deformarsi. Deformazioni dovute all'eccessiva sedentarietà del mezzo potrebbero provocare brusche vibrazioni sul volante, usurare velocemente componenti dello sterzo e delle sospensioni. Sicuramente andare a fare la spesa facendo quattro passi non è male, anzi, ma talvolta anche andare in auto può avere i suoi piccoli vantaggi, oltre ad avere più spazio di carico a disposizione...

Quanto è interessante?
4