Auto ferma in garage per il Covid-19? Ecco alcuni consigli per migliorarla

Auto ferma in garage per il Covid-19? Ecco alcuni consigli per migliorarla
di

Stiamo attraversando un periodo davvero particolare, che ci costringe spesso a stare per forza di cose a casa e molte volte a trascurare la nostra auto. La pandemia di Coronavirus sta arretrando molto lentamente, e questo porta ad allontanare il giorno nel quale potremo finalmente rimetterci al volante.

Allo stesso tempo però è bene prenderci cura del nostro mezzo, e sul web sono centinaia i consigli per farlo, gli acquisti più ventilati e le modifiche maggiormente adoperate. Svetta nelle preferenze su Auto-doc il kit di sensori per il parcheggio con relativo monitor e sistema ad ultrasuoni. A seguire scopriamo ricercatissimi i tappetini in gomma, in polipropilene, in moquette e in tanti altri materiali. Infine ci sono le vasche per il baule utili a migliorare l'efficienza nella disposizione dei propri oggetti.

Per gli avvezzi al tuning vengono proposte su SpeedUp pellicole per rivestimenti e per gli esterni o anche componenti speciali come la cuffia o il pomello del cambio. C'è anche un porta-assicurazione tuning spider, una pedana poggiapiedi, un pomello per il volante e persino un volante racing. Non mancano neanche gli accessori dedicati ai nostri amici a quattro zampe come le protezioni per i sedili, le ciotole da viaggio e i pulitori per tessuti.

Coraitaly stuzzica al contempo con abbellimenti di vario genere. Sul sito troviamo fodere per sedili sportive, scozzesi o da rally. Per il comfort sono d'altra parte proposti cuscini cilindrici auto-gonfianti per un supporto lombare o per assumere la corretta postura.

Per quanto concerne l'igiene abbiamo i classici deodoranti a forma di albero o di coccinella ma, per accontentare i bambini, non dovremmo restare sprovvisti di profumi a forma di personaggi dei cartoni animati. Tantissimi anche i prodotti per il lavaggio come le spazzole per i vetri e per i cerchi o la pelle di daino per l'asciugatura della carrozzeria.

Insomma, il Coronavirus ci impedisce il contatto sociale, ma non vieta di sbizzarrirsi nella cura della propria auto. Per chiudere vi rimandiamo a notizie su due comportamenti assurdi adottati da alcuni automobilisti. La prima vede il conducente di un Suzuki Jimny mentre si esibisce in una stravagante manovra per fare un'inversione ad U, mentre la seconda riporta del proprietario di una Lamborghini beccato a sfrecciare ad oltre 160 km/h con la scusa di un tampone.

FONTE: ansa
Quanto è interessante?
2