Con le auto elettriche si risparmia sull'assicurazione? Non esattamente...

Con le auto elettriche si risparmia sull'assicurazione? Non esattamente...
di

A oggi i motivi per acquistare un'auto elettrica possono essere molteplici, dalla possibilità di sbarazzarsi della benzina alla ricarica solare casalinga a costo praticamente zero, c'è inoltre chi sostiene che il costo per l'assicurazione possa essere minore per via della loro maggiore sicurezza. Ma sarà vero?

Grande sostenitore di quest'ultimo punto è Elon Musk, che più volte ha dimostrato come le sue Tesla sia molto più sicure delle concorrenti grazie ad Autopilot. Meno incidenti significano anche meno rischi per le compagnie assicurative, che dunque potrebbero e dovrebbero abbassare i costi per le BEV (cosa che Tesla vuole fare con una sua compagnia assicurativa proprietaria). Le cose però sono più complicate di così e a dirlo è uno studio promosso da Allianz Global Corporate & Specialty chiamato The Electric Vehicles R-EV-olution: Future Risk And Insurance Implications (tradotto: La rivoluzione delle auto elettriche: rischi futuri e implicazioni nel campo assicurativo).

Secondo Allianz ci sarebbe un aspetto cruciale capace di minare la discesa dei premi: gli alti costi di riparazione. È vero che le BEV hanno meno parti meccaniche e sono meno soggette a guasti, è però altrettanto vero che in caso di incidente riparare un'auto elettrica è più costoso di una termica. Inoltre le officine autorizzate e preparate a lavorare sulle auto elettriche sono ancora poche, cosa che fa naturalmente lievitare i prezzi.

Prendiamo il caso in cui in un incidente venga danneggiata la batteria: come più volte ha affermato Sandy Munro, uno dei massimi esperti del settore, una batteria equivale a circa il 50% del valore totale di un'auto elettrica, sostituirla dunque sarebbe estremamente dispendioso per una compagnia assicurativa. Nella pratica potremmo sì avere meno incidenti, ma quei pochi sarebbero più costosi da riparare, ergo i prezzi delle assicurazioni andrebbero a bilanciarsi. Dalle slide dello studio poi scopriamo come la Norvegia sia il più grande mercato al mondo in quanto a diffusione percentuale (46,4% del mercato totale), mentre la Cina guida la rivoluzione numerica con 1,77 milioni di auto elettriche circolanti a fine 2018. Tornando al focus RC Auto, anche questa volta avremo il cavillo in grado di cristallizzare i prezzi?

FONTE: InsideEVs
Quanto è interessante?
2
Il Mondo delle AutoIl Mondo delle AutoIl Mondo delle Auto