Auto elettriche raddoppiate in un anno: Enel X punta ai 28.000 punti di ricarica

Auto elettriche raddoppiate in un anno: Enel X punta ai 28.000 punti di ricarica
di

Dopo mesi di confusione, finalmente sempre più italiani sembrano avere le idee chiare sulle auto elettriche. Secondo Enel, attore di primo piano nello switch elettrico, nel giro dell'ultimo anno la presenza di veicoli EV è raddoppiata in Italia, il primo passo di un trend che potrebbe crescere all'ennesima potenza.

Dalle 5.000 unità circa diffuse nel 2017 si è passati alle 10.000 del 2018. Il merito è da attribuire a diversi fattori: i media, noi compresi, parlano sempre più spesso della mobilità elettrica, inoltre i produttori hanno iniziato massicce campagne pubblicitarie su tutti i principali mezzi di diffusione, TV in primis.

Bisogna anche aggiungere un sempre maggiore interesse degli stessi utenti, che leggono e si informano maggiormente sulla questione, e l'impegno preso dal governo attuale, che come sappiamo ha lanciato l'Ecobonus per le nuove vetture elettriche. Dulcis in fundo, c'è stato un notevole passo avanti anche dal punto di vista delle infrastrutture, con i clienti sempre meno spaventati dalla mancanza di colonnine sul territorio nazionale.

"Si stima che a oggi siano presenti oltre 8.300 punti di ricarica pubblici" ha detto l'AD di Enel Francesco Starace, "sono ancora pochi per la nostra popolazione ma è un ottimo punto di partenza, l'Italia ce la farà". Francesco Venturini, responsabile di Enel X, ha poi chiarito i piani futuri dell'azienda: "Il nostro obiettivo è di installare circa 28.000 punti di ricarica entro il 2022, investendo fino a 300 milioni di euro. A fine marzo contiamo 5.700 nuovi punti di ricarica su tutto il territorio". In Europa il punto di riferimento è la Norvegia, ovviamente, che con 250.000 auto elettriche su 5 milioni di abitanti è il Paese più green su quattro ruote.

FONTE: Ansa
Quanto è interessante?
2