Auto elettriche: nel 2018 solo il 19% delle immatricolazioni arriva dai privati

Auto elettriche: nel 2018 solo il 19% delle immatricolazioni arriva dai privati
di

A partire dalla primavera del 2019, come previsto dalla nuova normativa che sarà approvata nei prossimi giorni, torneranno gli eco-incentivi che permetteranno di acquistare le auto elettriche sfruttando un contributo statale di 6 mila Euro (in caso di rottamazione di un usato Euro 4 o precedenti) oppure di 4 mila Euro.

I nuovi incentivi potrebbero, finalmente, dare una spinta alle vendite di auto elettriche tra i privati in Italia. Come confermano gli ultimi dati ufficiali, aggiornati a fine novembre, nel 2018 solo il 19% del totale di auto elettriche immatricolate è stata acquistata da privati.

Delle 4,800 auto elettriche immatricolate nel 2018 in Italia, ben 3.876 sono state immatricolate da persone giuridiche e solo 924 da privati. Grazie agli eco-incentivi ed alla possibilità di ottenere un contributo pari ad un massimo di 6 mila Euro, il numero di privati potenzialmente interessati all'acquisto di un'auto elettrica potrebbe aumentare vertiginosamente, favorendo così la diffusione dei veicoli a zero emissioni nel nostro Paese, ancora indietro rispetto al resto d'Europa.

Da notare, inoltre, che, ad oggi, a spingere il settore delle elettriche in Italia sono, soprattutto, le società di noleggio che coprono il 51% delle immatricolazioni totali di veicoli a zero emissioni. Da marzo, con l'arrivo dei nuovi incentivi (e dell'Ecotassa sui modelli inquinanti) l'elettrico potrebbe registrare un'importante crescita.

Quanto è interessante?
5