Auto elettriche e ansia da ricarica: Ford risolve tutto con un algoritmo

Auto elettriche e ansia da ricarica: Ford risolve tutto con un algoritmo
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Le auto elettriche hanno certamente molti vantaggi rispetto alle tradizionali, anche se ancora hanno un sovrapprezzo non indifferente. Il motivo per cui non sono ancora molto diffuse però è per via dell'ansia da ricarica del pubblico, che ha paura di rimanere senza più energia e non poter ricaricare velocemente, come facendo un pieno di benzina.

Ford (che attende di lanciare il nuovo Ford Puma) vuole risolvere il problema con un algoritmo, frutto di una raccolta dati durata oltre 15.000 giorni grazie a una flotta di veicoli commerciali. Lo studio è stato portato avanti nell'area metropolitana di Greater London, con la flotta interessata che ha percorso oltre 1 milione di chilometri, come ruotare attorno alla Terra 20 volte, generando 500 milioni di data points. Ma qual è stato lo scopo di questa ricerca?

Capire a fondo il comportamento di questi veicoli, che non erano elettrici ma che venivano trattati come lo fossero. Nella pratica, è stato registrato ogni movimento, ogni sosta e la sua durata, così che i ricercatori potessero capire dove avvenivano gli stop più lunghi e i tragitti più trafficati, tutti dati utili a intercettare le aree di ricarica più funzionali per un futuro senza stress da ricarica.

Fortunatamente, poi, le stazioni di oggi sono più avanzate rispetto a qualche anno fa e sono in grado di ricaricare la maggior parte delle batterie all'80% in un lasso di tempo che va dai 30 ai 40 minuti, in alcuni casi - con le dovute tecnologie - si impiega anche meno (come con i nuovi Supercharger V3.0 di Tesla), bisogna dunque superare una barriera psicologica più che fisica, oltre ad attendere una diffusione capillare delle colonnine. La mancanza delle stazioni è il problema più sentito al momento, entro il 2040 si attendono più di 1 milione di auto elettriche circolanti in Europa, bisognerà prepararsi a dovere, anche dal punto di vista della fornitura di energia.

Quanto è interessante?
2