Aumentano gli automobilisti anziani in Giappone, ma anche gli incidenti

Aumentano gli automobilisti anziani in Giappone, ma anche gli incidenti
di

Interessante ricerca condotta in Giappone sullo stato degli automobilisti. Secondo quanto affermato, una persona su quattro tra gli ultra ottantenni giapponesi continuerebbe a guidare. L'indagine è stata pubblicata dal Governo e ripresa dall'ANSA, ed evidenzia che l'automobile continua a restare il mezzo di trasporto preferito dagli anziani.

Principalmente nelle aree rurali, infatti, gli automobilisti continuano a preferire la vettura anche a causa della mancata possibilità di accedere ai servizi pubblici.

Con l'aumento del numero di automobilisti anziani, crescono anche gli incidenti stradali, in alcuni casi anche mortali. Nel documento viene citato l'episodio di un automobilista 87enne che lo scorso mese di Aprile è stato coinvolto in un incidente mortale nel nord di Tokyo, nel quale hanno perso la vita anche una bambina di tre anni e la madre. Lo scorso mese di maggio invece un 90enne non si è fermato ad un semaforo, investendo tre persone a Chigasaki, uccidendone una.

Il sondaggio del Governo Giapponese è condotto su un campione di 3.000 persone, tra uomini e donne con età superiore ai sessant'anni. Ne è emerso che la percentuale delle persone con più di 80 anni ancora alla guida è del 26,4%, di cui il 59% utilizza una vettura quotidianamente per muoversi.

Sarebbe senza dubbio interessante scoprire le percentuali anche in Italia.

FONTE: Ansa
Quanto è interessante?
2