Audi preannuncia il futuro con l'elettrica Grand Sphere Concept

Audi preannuncia il futuro con l'elettrica Grand Sphere Concept
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Come molte case automobilistiche, Audi sta pian piano convertendo la sua offerta all'elettrico. La casa ha confermato che l'ultima auto a motore termico uscirà nel 2026, restando in listino fino al 2033, ad esclusione del mercato cinese. Ciò significa una moltitudine di progetti elettrici in dirittura d'arrivo nei prossimi anni.

Oggi abbiamo il primo assaggio della Grand Sphere. Per comprendere facilmente questo veicolo possiamo paragonarla ad una Audi A7 Sportback, priva del motore termico e pesantemente proiettata verso il futuro. L'adozione della propulsione elettrica ha dato maggiore libertà ai progettisti, lo si nota dal cofano anteriore piuttosto compatto accompagnato da uno sbalzo anteriore limitato.

Come in tanti altri veicoli elettrici lo spazio risparmiato è stato assorbito dal passo, decisamente importante, creando così un abitacolo spaziosissimo. Pur presentando un volante - visibile nella galleria in calce - la Grand Sphere è pensata per accogliere un sistema di guida autonoma di livello 4.

La portiera posteriore si apre controvento, rendendo comodo l'ingresso nell'abitacolo a guidatore e passeggeri. L'interno è composto da due file di sedili, lo spazio per quelli anteriori sembra ampissimo, mentre dietro è collocato una sorta di divanetto. Pur non avendo una visuale a 360° degli interni si respira uno stile minimalista e futuristico. Anche Audi pensa all'abitacolo dei modelli di punta come un salottino itinerante, lo testimonia la piantina che fa capolino in una delle foto.

Il debutto vero e proprio della Grand Sphere avverrà al primo Salone dell'Auto di Monaco di Baviera, a settembre. Ad agosto potremmo invece ammirare l'Audi Sky Sphere, un'elegante coupé elettrica. Nel 2022 la saga di concept Audi si concluderà con la Urban Sphere, veicolo compatto che ci mostrerà la mobilità urbana del futuro.

FONTE: Motor1
Quanto è interessante?
2
AudiAudiAudiAudiAudiAudi