Audi e Porsche uniscono le forze per la 24 Ore di Le Mans

Audi e Porsche uniscono le forze per la 24 Ore di Le Mans
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Audi esce allo scoperto, le manca Le Mans e tornerà a gareggiare nell'endurance più famosa del mondo nel 2023, con una nuova vettura legata al futuro regolamento LMDh. Il concept è quasi completato e sarà strettamente correlato alla Porsche progettata per la stessa categoria.

Audi ha vinto la 24 Ore di Le Mans per ben tredici volte. Un domino durato dal 2000 al 2014, con le eccezioni dell'edizione 2003, vinta dalla Bentley Speed 8 sviluppata e guidata da Audi Sport, e del 2009, vinta da Peugeot. La casa dei quattro anelli si è ritirata dalla competizione a fine 2016, ma il Gruppo Volkswagen mantenne la presenza con Porsche.

Le LMDh (Le Mans Daytona hybrid) contenderanno la vittoria della 24 Ore di Le Mans alle LMH (Le Mans Hypercar) ma potranno anche partecipare ai campionati nordamericani IMSA. Andreas Roos, project manager di Audi Sport, ha dichiarato che si è già manifestato l'interesse dei clienti oltreoceano. Continuerà quindi la filosofia già vista con la R8: Audi venderà la vettura anche a scuderie private; è bene ricordare che due delle cinque vittorie a Le Mans della R8 sono state ottenute da privati.

A differenza delle Hypercar, le LMDh sfrutteranno il telaio sviluppato dai fornitori scelti dalla FIA, quindi Dallara, Ligier, Oreca o Riley-Multimatic. Sarà unico il software che gestirà l'ibrido, così come il cambio, fornito da Xtrac, e il pacco batterie, progettato da Williams Advanced Engineering. Piena libertà sul motore, che Audi svilupperà internamente. I progettisti dovranno inoltre dare il meglio di sé per superare i rigidi limiti aerodinamici che la categoria impone.

Sulla collaborazione con Porsche si è espresso Julius Seebach, capo di Audi Sport: “Un grande punto di forza del Gruppo Volkswagen è la collaborazione tra i marchi nello sviluppo delle vetture stradali. Adesso stiamo trasferendo questo modello collaudato alle competizioni”.

La 24 Ore di Le Mans 2023 sarà uno spettacolo unico, la Scuderia Ferrari sfiderà le due case tedesche con una Hypercar, così come Peugeot, mentre Toyota avrà il vantaggio di un progetto più maturo. La Toyota GR010 Hybrid ad ora è l'unica LMH vera e propria alla partenza della 6 Ore di Spa-Francorchamps di sabato 1 maggio 2021; le prove della gara inaugurale del nuovo regolamento WEC hanno purtroppo evidenziato prestazioni non all'altezza.

FONTE: Autocar
Quanto è interessante?
1