Audi manterrà manopole e tasti fisici all'interno delle sue futuristiche vetture

Audi manterrà manopole e tasti fisici all'interno delle sue futuristiche vetture
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Da parecchi anni a questa parte, molto prima che l'elettrificazione abbia cominciato a macinare i numeri attuali, i produttori di autovetture hanno cominciato a rendere sempre più minimali gli abitacoli dei prodotti proprietari sostituendo molto spesso le levette e i pulsanti fisici con tasti a sfioramento e comandi touch a display.

Da una parte bisogna dire che l'estetica ne guadagna molto spesso, ma dall'altra si perde qualcosa dal punto di vista della sicurezza. In pratica il conducente si accorge facilmente di aver schiacciato un tasto fisico senza avere la necessità di spostare lo sguardo dalla strada davanti a sé, mentre capita troppo frequentemente coi sistemi a sfioramento di dover controllare visivamente l'avvenuta attivazione di una o dell'altra funzionalità.

Per questo motivo Audi ha deciso di tenere, per quanto possibile, buona parte dei pulsanti fisici all'interno dell'abitacolo dei suoi prodotti, anche di quelli più avveniristici. A confermarlo è stato l'interior design dei Quattro Anelli che risponde al nome di Maksymilian Nawka in occasione della presentazione dell'assurda Grandsphere Concept, mentre a riportare l'affermazione è stato il portale australiano Drive.

Ecco le sue parole:"Audi era, ed è ancora anche se meno che in passato, conosciuta per la leggerezza nell'utilizzo, la sensazione aptica di quando schiacci un bottone o attivi un pulsante. Questo è esattamente ciò che abbiamo voluto riportare nell'auto, ma combinando il tutto con una interazione del tutto priva di contatto." Con quest'ultima frase Nawka ha sottolineato la presenza di comandi vocali e di integrazione con gli smartphone. Insomma, la Audi Grandsphere Concept è indiscutibilmente futuristica e assolutamente asettica nonché minimale. Al contempo però ci tiene a incontrare le esigenze tattili dei passeggero.

Su questo specifico ambito anche Nissan sta provando a dare il suo apporto, ma con un approccio ampiamente differente. L'imminente Nissan Ariya infatti vanterà una plancia liscia e quasi priva di tasti fisici, ma quelli a sfioramento saranno dotati di feedback aptico per un feeling molto particolare.

Una terza angolazione per affacciarci sul tema ce la fornisce Tesla e il suo minimalismo estremo: niente tasti, che siano essi fisici o a sfioramento, ma soltanto comandi vocali e interazione con display touchscreen.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
3