Le Audi del futuro non avranno tasti e manopole, ma la realtà aumentata

Le Audi del futuro non avranno tasti e manopole, ma la realtà aumentata
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Gli avanzamenti tecnologici nella progettazione di automobili non rallentano affatto. I produttori, nell'inseguire la via migliore per l'accessibilità, stanno cercando di incrementare il confort rendendo la vita dei passeggeri più semplice.

Il progresso ce lo mostra già adesso la nuova Audi RS Q8, i cui interni sono ricolmi di schermi per la strumentazione, l'infotainment e il controllo del clima. Tutto ciò va a scapito dei tasti, delle levette e delle manopole che siamo soliti vedere all'interno di tutte le vetture ma, per fortuna, resta il pomello per alzare o abbassare il volume.

La casa automobilistica tedesca non ha però intenzione di fermarsi a questo perché, secondo quanto riportato da Motor Authority, il capo del design Audi Marc Lichte avrebbe affermato di volersi completamente liberare di bottoni e manopole per quanto concerne le future Audi. Ad aiutare questa transizione ci penserà, oltre ai vari display, la realtà aumentata.

Il quadro degli strumenti verrà quindi rimpicciolito, in favore di grafiche a comparsa generate da sistemi per la realtà aumentata. I due grossi display della Q8 si fonderanno per formarne uno di dimensioni enormi, dotato di touchscreen e fuso al cruscotto in modo fluido. Lichte ha fatto sapere di capire perfettamente che non è una soluzione che piace a tutti, e infatti la casa proverà in qualche modo ad accontentare i clienti.

Dal nostro punto di vista non vediamo l'ora di assistere ai primi concept e design, ma adesso vi rimandiamo ad altre dichiarazioni di Lichte, che però riguardano i cerchi delle auto moderne. Infine, ecco a voi l'Audi RSQ e-tron, una futuristica EV con pilota automatico che sarà presente nel nuovo film con Tom Holland e Will Smith.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
1
AudiAudiAudiAudiAudiAudiAudiAudi