L'Aston Martin Valhalla rinasce con Mercedes-Benz, addio al V6 ibrido?

L'Aston Martin Valhalla rinasce con Mercedes-Benz, addio al V6 ibrido?
di

L'acquisto del 20% delle quote di Aston Martin da parte di Mercedes permetterà alla casa inglese nuovi sviluppi tecnici, prendendo in prestito la tecnologia dalla casa della stella a tre punte. Dopo aver annunciato un'elettrica su base Mercedes entro il 2026, Aston Martin rivede i piani anche per la supercar Valhalla.

Parlando agli investitori Tobias Moers, nuovo CEO Aston Martin, ha affermato che non sono state prese decisioni definitive su quali piattaforme e propulsori Mercedes saranno utilizzati da Aston Martin. L'Aston Martin Valhalla rimane prevista per la seconda metà del 2023, tuttavia Moers ha dichiarato che Aston Martin sta rivedendo il progetto e che “probabilmente avrà un motore diverso” rispetto al concept del 2019. Moers aggiunge, parlando della Valhalla: “Grazie all'accordo tecnologico con Mercedes-Benz ci sono varie possibilità per noi per quanto riguarda i motori a combustione.”

L'azienda inglese ha già ricevuto svariati ordini per la Valhalla, la promessa è quella di mostrare la nuova versione del modello entro i prossimi quattro mesi. Nel caso venga confermata l'adozione di un motore Mercedes è altamente probabile che lo sviluppo del propulsore V6 ibrido di Aston Martin, che avrebbe dovuto equipaggiare la Valhalla, venga cancellato.

Durante l'assemblea con gli investitori Moers ha anche confermato l'arrivo di una Aston Martin ibrida plug-in con una “autonomia elettrica accettabile”. La gamma DBX verrà ampliata con tre nuove varianti, una plug-in che arriverà nel 2024 e due nuove misteriose versioni in arrivo nel terzo trimestre 2021 e nel secondo trimestre 2022. La versione PHEV della DBX molto probabilmente prenderà in prestito il propulsore dalle nuove Mercedes-AMG 63e e 73e.

FONTE: Autocar
Quanto è interessante?
1