Ecco la prima Aston Martin DBX di serie: la casa inglese debutta nel mondo dei SUV

Ecco la prima Aston Martin DBX di serie: la casa inglese debutta nel mondo dei SUV
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Dopo anni di incertezze il futuro di Aston Martin sembra roseo, l'arrivo del miliardario canadese Lawrence Stroll è avvenuto per due motivi principali: l'uso del marchio in Formula 1 e i profitti a breve termine garantiti dal primo SUV della casa inglese: il DBX.

Dalla DBX passa il futuro di Aston Martin, secondo le previsioni della casa di Gaydon questo modello rappresenterà metà delle vendite totali dei prossimi anni e sarà la chiave per ampliare il bacino di utenza. Stando alle parole di Stroll, che recentemente ha acquistato il 25% della compagnia, è un passo importante e anticiperà lo sviluppo di una gamma a motore centrale, fino a poco tempo fa tabù per Aston Martin, mentre solo in futuro si penserà all'elettrificazione.

La DBX è in sviluppo dal 2015, anno in cui è stata presentata sotto forma di Concept. Sarà prodotta nello stabilimento di St Athan, nel Galles, costruito appositamente per ospitare la catena di montaggio del SUV. Situato in una vecchia base militare, lo stabilimento gallese garantirà una produzione annua di circa 4.000 vetture. La prima DBX di serie è stata ultimata mercoledì 8 luglio 2020, verniciata in Stirling Green, il colore ufficiale del reparto sportivo. Le prime consegne avverranno entro il mese di luglio, per svariati mesi gli esemplari prodotti saranno destinati alle oltre 2.000 persone che li hanno ordinati.

Keith Stanton, direttore operativo di Aston Martin, ha dichiarato che l'avvio della produzione è “testimonianza della resilienza e del coraggio di tutti in Aston Martin”. Marek Reichman, direttore creativo, ha definito la DBX “una pietra miliare estremamente importante” e “l'apice di cinque anni di duro lavoro da parte di tutti". Sul fatto che si tratti di un SUV ha dichiarato “siamo incredibilmente orgogliosi del nostro primo SUV, che è una Aston Martin quanto una delle nostre auto sportive”.

Nonostante la produzione appena avviata non mancano le indiscrezioni su nuove varianti della DBX.

Quanto è interessante?
1