All'asta la Lotus 19 di Jim Clark, Graham Hill e Stirling Moss

All'asta la Lotus 19 di Jim Clark, Graham Hill e Stirling Moss
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Sulle nostre pagine riportiamo spesso le aste inerenti auto rarissime o bolidi appartenuti ai grandi piloti del passato, e per la vettura immortalata nella galleria di immagini in fondo alla pagina, possiamo dire si rientri in entrambe le situazioni.

Con appena 17 esemplari la cui carrozzeria è stata realizzata in fibra di vetro, la Lotus 19 Monte Carlo ha brillato come pochi altri modelli nella storia dell'automobilismo, principalmente grazie al suo motore montato in posizione centrale e alle sue doti dinamiche. Oltretutto c'è un elemento da non sottovalutare affatto riguardo l'esemplare finito all'asta: trattandosi di quello caratterizzato dal numero di telaio #953, è stato guidato nientepopodimeno che da leggende quali Graham Hill, Jim Clark e Sir Stirling Moss.

I suoi successi attorno al globo sono innumerevoli. Possiamo citare la dominata stagione Formula 1 del 1961, sotto la gestione il team British Racing Partnership detenuto dal padre Sir Stirling Moss e dal suo ex manager. Possiamo parlare delle sei vittorie su sette Gran Premi quando correva l'anno 1962, o magari descrivere il fatto che nel 1963 abbia accompagnato Stirling Moss verso la fine della sua carriera. In ogni caso la Lotus 19 è legata a doppio filo alla storia dei motori.

Per quanto concerne le specifiche tecniche, la Lotus 19 monta un motore Coventry-Climax da 240 cavalli in ottimo stato, in quanto un meticoloso, preciso e professionale restauro ha riportato la vettura alle caratteristiche originali. In effetti la macchina viene venduta con tutte le certificazioni FIA HTP del caso, applicate in seguito ad una analisi attenta, atta ad appurare l'originalità di gran parte dei componenti.

E' palese che l'asta non si aggirerà su cifre raggiungibili da chiunque, ma ad ogni modo è comunque bello sapere dell'attenzione che gli appassionati pongono verso la preservazione del passato motoristico.

Per chiudere senza allontanarci dalla casa di Norwich vogliamo condividere con voi uno sguardo al futuro del brand rimandandovi alla recente sinergia con Alpine: grazie agli sforzi congiunti dei due produttori arriverà sul mercato una sportiva elettrica leggera ed eccitante. Ovviamente non aspettatevi prestazioni come quelle delle stratosferica Lotus Evija, poiché quest'ultima approderà sul mercato con circa 2.000 cavalli di potenza (!) e prestazioni da capogiro: si parla di uno scatto da 0 a 300 km/h realizzabile in meno di 9 secondi.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
1
LotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotusLotus