L'assurda aerodinamica del Bugatti Bolide trae ispirazione delle palline da golf

L'assurda aerodinamica del Bugatti Bolide trae ispirazione delle palline da golf
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Alcune settimane fa Bugatti ha messo davanti al mondo il suo pazzesco Bolide il quale scenderà in pista con specifiche stratosferiche e performance che siamo portati a pensare lo saranno altrettanto. La cura per ogni singolo aspetto è stata maniacale, e un elemento lo evidenzia in modo particolare.

Tra le varie innovazioni che la casa automobilistica francese ha implementato sulla hypercar troviamo il "Dimple Airscoop", come è stato denominato in un brevetto appena scoperto. Quest'ultimo si riferisce all'enorme presa d'aria sul tetto progettata dal giovane ingegnere che risponde al nome di Nils Ballerstein: ha avuto la geniale idea nel 2019, mentre pensava la tesi per il suo imminente master.

Fin dall'inizio di quest'anno Ballerstein ha cominciato a preparare una tesi per il dottorato inerente una superficie mutevole per il Bolide, che sarebbe stato presentato da lì a pochi mesi. Il team al lavoro sul progetto ha pensato subito di utilizzare questa soluzione, la quale sfrutta i flussi aerodinamici un po' come farebbe una pallina da golf grazie ai tanti piccoli rigonfiamenti superficiali: in questo senso l'immagine in fondo alla pagina è piuttosto esplicativa.

All'atto pratico lo strato esterno della presa d'aria del Bugatti Bolide si espande e si contrae in base alla velocità, fino ad un'elongazione massima di 10 millimetri. Secondo il produttore di hypercar questa soluzione poterebbe a un enorme incremento dell'efficienza aerodinamica a partire dai 120 km/h: il "Dimple Airscoop" può diminuire la resistenza dell'aria del 10 percento rispetto ad una tradizionale presa d'aria delle stesse dimensioni.

Per una vettura "normale" si tratterebbe quasi di un investimento inutile, ma vogliamo ricordare che il Bugatti Bolide monta il solito, e colossale, W16 quad-turbo da 8,0 litri erogante ben 1.850 cavalli di potenza e altrettanta coppia, e spinge un peso complessivo di appena 1.240 chilogrammi da 0 a 100 km in poco più di 2 secondi. Per arrivare a 300 km/h da ferma impiega solo 7,37 secondi, e può percorrere un giro completo del Nürburgring Nordschleife in 5:23,1 minuti.

In attesa di vedere finalmente l'hypercar in azione vogliamo rimandarvi a due notizie di approfondimento su di essa. La prima mostra la macchina senza il guscio esterno, e permette quindi di ammirarne l'enorme powertrain. La seconda invece riguarda le prime immagini reali del Bugatti Bolide: quelle precedenti erano dei semplici render digitali.

FONTE: thedrive
Quanto è interessante?
1
L'assurda aerodinamica del Bugatti Bolide trae ispirazione delle palline da golf