di

Oramai tutte le Lamborghini possono essere personalizzate in profondità dai facoltosi clienti prima dell'acquisto. La divisione Ad Personam della casa di Sant'Agata Bolognese consente ai consumatori di portarsi a casa esemplari praticamente unici, ma mai quanto la Aventador SVJ rivista da Abdullah Qandeel.

Stiamo parlando di un artista arabo che nella sua carriera ha dipinto a mano numerose supercar (come la rarissima Porsche GT3 Cup visibile in calce), ma stavolta ha deciso di mettersi al lavoro tra la folla davanti all'Hotel de Paris a Monaco. A quanto pare l'idea ha pagato alla grande, poiché numerosi appassionati di motori si sono fermati ad apprezzare il procedimento.

Ovviamente è facile intuire il fatto che sulla carrozzeria sia stata applicata della vernice in luogo dei classici adesivi, e lo stesso vale per gli interni della supercar italiana. Questo rende molto più difficile riportare l'esemplare alle condizioni originali, ma con ogni probabilità l'attuale proprietario del bolide non ha alcuna intenzione di farne un oggetto da collezione per rivenderlo in un secondo momento.

A ogni modo ci saranno di certo puristi ai quali l'estetica della Aventador SVJ dipinta a mano possa fare orrore, ma del resto l'opera di Abdullah Qandeel non può non rappresentare un elemento non polarizzante.

A proposito del brand del Toro vogliamo lasciarvi rimandandovi a due notizie di un certo interesse. La prima concerne la succeditrice dell'attuale Aventador: il marchio ha già confermato che sarà una vettura completamente differente. La seconda invece riguarda la partecipazione di Lambo alla 24 Ore di Le Mans del 2024: il team sta sviluppando una LMDh dalla velocità sconvolgente.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
1