Tesla porta in tribunale Rivian: in arrivo una nuova spy story industriale?

Tesla porta in tribunale Rivian: in arrivo una nuova spy story industriale?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Una nuova storia di spionaggio industriale potrebbe scuotere il mondo dell'auto elettrica: Tesla Inc. ha accusato Rivian Automotive di “adescare” i suoi dipendenti e di aver acquisito segreti commerciali. Parte dal tribunale la sfida che infuocherà il 2021.

Secondo Tesla quattro suoi ex dipendenti, nel passaggio lavorativo all'azienda rivale, avrebbero trafugato informazioni confidenziali molto sensibili. Nella denuncia presentata al tribunale di San Jose, in California, gli avvocati di Tesla hanno dichiarato: “L'appropriazione indebita di informazioni confidenziali quando si lascia Tesla per un nuova azienda è ovviamente scorretta e rischiosa” aggiungendo che “Ci si comporterebbe così soltanto per un grosso vantaggio: per servire gli interessi commerciali del nuovo datore di lavoro.”

Tesla in passato ha citato a giudizio alcuni suoi dipendenti accusandoli della vendita di informazioni sensibili alla cinese Xpeng Motors e alla Zoox, azienda della Silicon Valley.

Rivian ha immediatamente negato le accuse affermando che il protocollo di assunzione prevede che tutti i dipendenti confermino che “non possiedono e non introdurranno proprietà intellettuali delle aziende per cui hanno lavorato all'interno di Rivian.” La Rivian è stata fondata nel 2009 da Robert "RJ" Scaringe e attualmente vanta 2.400 dipendenti, divisi tra le strutture in California, Michigan e Illinois. Rivian ha recentemente annunciato nuovi investimenti per 2,5 miliardi di dollari, una cifra che aiuterà le fasi finali di sviluppo della R1S, un SUV, e della R1T, un pickup. Entrambi i veicoli elettrici debutteranno nel 2021 e saranno affiancati dagli e-Van richiesti da Amazon.

La causa è classificata come: Tesla Inc. v. Rivian Automotive Inc., 20CV368472, California Superior Court, Santa Clara County (San Jose).

Quanto è interessante?
2