In arrivo una Corvette elettrica? GM registra il marchio "E-Ray"

In arrivo una Corvette elettrica? GM registra il marchio 'E-Ray'
di

General Motors registra il marchio "E-Ray", una trasformazione in salsa elettrica del noto brand "Stingray" di Corvette. Dopo aver sdoganato il motore centrale la Vette potrebbe quindi godere di una nuova tipologia di propulsione.

La registrazione di un trademark è chiaramente soltanto un piccolo indizio e il colosso americano potrebbe aver agito per salvaguardarsi dal possibile uso in un futuro remoto. Tuttavia GM è molto attiva all'elettrificazione, come dimostra l'ambizioso piano da 20 miliardi di dollari. Il marchio è stato depositato nella categoria "veicoli terrestri" il 4 agosto 2020, per ora non sono presenti logotipi o altri indizi.

Il dibattito sulla Corvette elettrica è stato riacceso in modo inconsueto, il candidato alla presidenza ed ex vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden ha dichiarato in un video: “Mi hanno detto che stanno realizzando una Corvette elettrica che può andare a 200 miglia orarie (circa 320 km/h).” Mentre GM prende tempo per la sua Corvette elettrica l'azienda Genovation sta sviluppando una Vette C7 elettrica che è stata capace di arrivare a 340 km/h allo stadio di prototipo e non è escluso che arrivino proposte terze per la nuova Stingray C8.

Nel dicembre 2019 sull'argomento aveva risposto Tadge Juechter, capo ingegnere del progetto Corvette C8, dichiarando che prima o poi anche la Corvette dovrà aggiornarsi all'elettrico, ricordando che la parola "elettrificazione" ha un ruolo chiave per GM. Che sia già giunto il momento per una Corvette E-Ray?

Quanto è interessante?
1