Arrival costruisce il primo furgone futuristico senza catena di montaggio

Arrival costruisce il primo furgone futuristico senza catena di montaggio
di

Per chi non la conoscesse, Arrival è una realtà piuttosto recente nel mondo delle automotive con l'ambizione di scuotere il mercato dei furgoncini elettrici. I piani della start-up sono così interessanti che persino KIA e Hyundai hanno iniziato a credere nel progetto attraverso un cospicuo finanziamento.

Si chiamerà Arrival Van la prima vettura della compagnia, un vero e proprio furgone dal design futuristico che da specifiche dovrebbe addirittura essere in grado di muoversi da solo. Le ambizioni di questo van sono tali che gli ordini non vincolanti effettuati alla compagna ammontano a quasi 150mila per un possibile valore di circa 6 miliardi di dollari di entrate.

Ma per rispettare la domanda, tuttavia, l'azienda dovrà fare i conti con la realtà visto che produrre questo veicolo è servito tanto tempo. Nel 2022 è stato costruito difatti il primo prototipo nella micofabbrica di Bicester, nel Regno Unito, e Arrival punta a produrne altri 20 che serviranno per test e controllo qualità, molti meno rispetto ai 400-600 esemplari preventivati inizialmente. L'azienda fa sapere di non aver usato la tradizionale catena di montaggio per l'assemblaggio del primo Arrival Van, bensì una serie di tecnologie interne, inclusi materiali compositi, robot mobili autonomi, componenti interni e una fabbrica definita da software.

Secondo voi, invece, questo furgone è destinato a scuotere questa tipologia di veicoli? Diteci la vostra opinione a riguardo, come di consueto, con un commento qua sotto.

FONTE: insideevs
Quanto è interessante?
0