Arriva il freddo e uno scoiattolo ha nascosto 70 chili di noci nel motore di una Chevrolet

Arriva il freddo e uno scoiattolo ha nascosto 70 chili di noci nel motore di una Chevrolet
di

L’estate è finita e piano piano andiamo verso il periodo invernale, assieme alle sue temperature più rigide. Gli animali selvatici lo sanno bene, in particolare le specie che prima di andare in letargo devono fare provviste per sopravvivere all’inverno, e a quanto pare il vano motore di un pick-up Chevrolet è perfetto per stivare del cibo.

È successo in North Dakota, quando il nostro protagonista, Bill Fischer, è tornato a casa e ha notato qualcosa di strano nella sua Chevrolet Avalanche, un modello simile al più famoso Chevrolet Silverado. L’aveva lasciata parcheggiata per quattro giorni, e sono bastati per far sì che il vano motore della sua auto diventasse un nascondiglio perfetto per le provviste invernali di uno scoiattolo.

Aprendo il cofano, Bill ha trovato di fronte a sé una miriade di noci, accuratamente incastrate in ogni singolo anfratto del vano motore, il risultato di quattro giorni di duro lavoro da parte del piccolo roditore. Bill ha quindi iniziato a svuotare il “deposito” delle provviste, il che ha richiesto lo smontaggio quasi completo del frontale della Chevrolet, che non smetteva di fornire nuove noci.

Molte erano nascoste anche all’interno degli incavi presenti sui passaruota, che sono stati smontati a loro volta, e alla fine della raccolta Bill ha riempito sette secchi di noci per un totale di 68 kg di frutta secca “cresciuta naturalmente e raccolta a mano da uno scoiattolo rosso”, come recita la caption del post Facebook che ha pubblicato dopo aver ripulito il suo pick-up. Per il piccolo roditore, invece, è tutto da rifare.

Prima di lasciarvi, rimanendo in tema di pick-up Chevrolet e storie particolari, guardate cosa è successo a questo Chevy Silverado rimasto sul fondo dell’oceano per quasi due anni.

FONTE: The Drive
Quanto è interessante?
3