Area B Milano, parte la fase 2: in arrivo nuove telecamere ai varchi

Area B Milano, parte la fase 2: in arrivo nuove telecamere ai varchi
di

Parte ufficialmente la fase 2 dell'Area B di Milano. Nel corso dei primi dieci giorni di agosto, il comune del capoluogo lombardo procederà con l'installazione della nuova serie di telecamere all'ingresso dei varchi cittadini. L'obiettivo, nonostante quanto affermato, resta di rendere tutti i 73 operativi entro fine 2019.

Il processo, come prevedibile, sarà a tappe e prevede l'attivazione di 12-15 varchi ogni mese. La tabella di marcia include non solo l'accensione delle telecamere graduale nei pressi delle vie d'accesso alla città, ma anche l'espansione dei divieti.

Da Ottobre infatti sono in programma sanzioni per gli ingressi degli Euro 4 Diesel senza FAP, che porterà ad un allargamento della platea dei potenziali trasgressori. Beppe Sala, parlando della questione ha rivendicato che il comune ha "finanziato l'acquisto delle telecamere della fase 3", che scatterà nel corso sul 2020 a fronte di un investimento di quasi 4 milioni di Euro.

Attraverso questa ulteriore espansione, Milano mira a ridurre in maniera significativa le emissioni ed intende abbattere le polvere per migliorare la qualità urbana della città. L'Area B, secondo gli studi preliminari, dovrebbe portare ad una riduzione del 14% delle polveri nel 2019 e del 24% nel 2020. I dati ufficiali sulla sperimentazione dovrebbero però arrivare a breve.

Quanto è interessante?
3