di

Finalmente, dopo un'attesa di oltre un anno, abbiamo avuto notizie ufficiali da Aptera Motors. Il brand, con sede a San Diego in California, ci aveva entusiasmati con l'annuncio di un'auto elettrica a tre ruote capace di percorrere ben 1.600 chilometri per singola carica anche grazie ai pannelli solari applicati alla carrozzeria.

Adesso però il brand statunitense ha condiviso nuove informazioni e persino annunciato una apertura dei preordini: la Aptera costerà 25.900 dollari ai cittadini degli Stati Uniti, ma si potranno anche raggiungere i 46.900 dollari nel caso in cui la si voglia dotare di ogni optional possibile e immaginabile.

Per chi non lo sapesse, la macchina offre la tecnologia denominata "Never Charge", grazie alla quale può immettere nella batteria circa 72 chilometri di autonomia in più durante i lunghi viaggi per merito dei suoi pannelli solari. Ovviamente la funzione è più o meno apprezzabile in base alla latitudine di utilizzo o all'ora del giorno nella quale si è soliti spostarsi.

Insomma, per 25.900 dollari ci si può portare a casa un'auto elettrica a trazione anteriore erogante 136 cavalli di potenza e che porta in dote un pacco batterie da 25 kWh, il quale garantisce un'autonomia di oltre 400 chilometri. Il prezziario per i pacchi batterie più capienti non è ancora stato condiviso, ma sappiamo che quello dalla capacità più elevata offre fino a 100 kWh e vanta una trazione all-wheel drive con 204 cavalli di potenza. Le altre opzioni si attestano sui 40 kWh e sui 60 kWh che, rispettivamente, garantiscono 640 e 960 chilometri di range.

Vi sarete accordi che in termini di efficienza la Aptera è eccezionale, e va pertanto a raddoppiare quella offerta dall'imminente Lucid Air, che al momento pare essere la EV più efficiente in assoluto. Il merito va con ogni probabilità alla massa che la Aptera va a spostare. La vettura è molto leggera (da 800 a 1.000 kg in base alla varianti) ed è composta da sole quattro parti principali, le quali la rendono anche molto facile da costruire. Da non sottovalutare infine è il coefficiente aerodinamico: il Cx è di appena 0,13.

Nel prossimo futuro anche Tesla potrebbe implementare dei pannelli solari sul tettuccio e sul cofano delle proprie vetture. Fino a poco tempo fa la casa automobilistica californiana reputava troppo dispendiosa questa pratica, soprattutto per l'esiguo guadagno in termini di range (circa 10-15 km in un paio di ore in una giornata d'estate). Adesso però, grazie all'avanzamento tecnologico, potrebbe valerne la pena: ecco l'esperimento di Lightyear.

FONTE: insideevs
Quanto è interessante?
1