Anche Israele dice basta a benzina e diesel: dal 2030 solo vetture elettriche

Anche Israele dice basta a benzina e diesel: dal 2030 solo vetture elettriche
di

I motori a benzina e diesel hanno ormai gli anni contati: diversi governi europei hanno già fissato la data dello switch definitivo con l'elettricità, pensiamo alla Norvegia e all'Olanda (dal 2025), alla Germania (dal 2030) e adesso anche a Israele.

Il governo israeliano ha presentato un piano per vietare la vendita di nuove automobili con motori tradizionali, benzina e diesel, a partire dal 2030, spingendo di fatto l'elettricità. Parliamo di elettricità pura, al 100%, il governo pensa infatti di vietare anche le soluzioni ibride.

L'unico carburante tradizionale a sopravvivere sarà il metano, almeno per quanto riguarda i mezzi pesanti e le grandi centrali, del resto Israele vanta diversi giacimenti che sarebbe un peccato non sfruttare. Il Paese fa dunque sul serio, anche se lo switch non sarà semplicissimo per la popolazione.

Acquistare una nuova auto rappresenta sempre una grossa spesa per ogni famiglia, per questo motivo il governo di Israele ha intenzione di ridurre il carico fiscale sulle auto elettriche - un provvedimento che si spera arrivi anche da noi, insieme ad altri incentivi.

In questo modo si vuole raggiungere l'obiettivo del milione e mezzo di veicoli elettrici su strada entro il 2030, come si è prefissato il ministro delle risorse energetiche Yuval Steinitz. Parallelamente agli incentivi, il governo si è impegnato anche a rafforzare la rete di ricarica, installando oltre 2.000 nuove colonnine. Il piano sarà ora discusso, la sua approvazione dovrebbe comunque arrivare entro la fine del 2018.

Quanto è interessante?
2

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!