Ambientalisti contro la Tesla Giga Berlin: ci sarebbero problemi con le vernici

Ambientalisti contro la Tesla Giga Berlin: ci sarebbero problemi con le vernici
di

La Tesla Giga Berlin, il primo impianto di Elon Musk in Europa, è ufficialmente in funzione dallo scorso 22 marzo 2022 (dentro la nuova Giga Berlin di Tesla), qualcuno però vuole che la licenza venga già stracciata dopo una significativa perdita di vernice.

Se avete seguito la costruzione della Giga Berlin, durata circa due anni, sapete bene come lo Stato di Brandeburgo abbia chiesto non poche certezze e certificazioni in materia ambientale, per salvaguardare il più possibile il territorio su cui è stato edificato l'impianto. Lo scorso marzo, con tutti i documenti in regola, la fabbrica è partita ufficialmente e noi abbiamo anche già visto una delle prime Tesla Model Y Performance prodotte a Berlino e arrivate in Italia.

Un gruppo ambientalista però, The Green League, ha iniziato una nuova battaglia per far revocare i permessi di Tesla. Il gruppo, assieme ad altri simili, ha combattuto per oltre un anno per ostacolare il marchio americano, e anche ora che formalmente ha perso la battaglia non molla e va alla ricerca "del capello" fuori posto - come il recente incidente raccontato da RBB24.

Ecco cosa sarebbe successo: "Secondo l'Agenzia Statale per l'Ambiente e l'autorità idrica di Oder-Spree, 15.000 litri di miscela di vernice sarebbero fuoriusciti dal reparto verniciatura di Tesla lo scorso 11 aprile - poi recuperati da una società di smaltimento. Il giorno successivo all'incidente dai 2 ai 3 litri di vernice erano visibili sulla strada di accesso all'impianto, rappresentando un pericolo per le acque circostanti". Un rapporto statale afferma che la vernice non è entrata a contatto con il sottosuolo o il sistema fognario, nonostante questo però gli ambientalisti hanno subito imbracciato i forconi.

The Green League ha chiesto subito che la licenza dell'impianto venga revocata, almeno finché Tesla non crea una soluzione per evitare fughe di liquidi inquinanti. Ci sarà una richiesta formale di sospensione al Ministro dell'Ambiente, al momento però la Tesla Giga Berlin sta funzionando regolarmente producendo 350 Model Y a settimana - mirando alle 1.000 unità per settimana alla fine di questo mese di maggio. Una fonte vicina a Electrek avrebbe dichiarato che il Paint Shop dell'impianto sarebbe il collo di bottiglia principale del momento, dunque è probabile che Tesla stia riscontrando davvero non pochi problemi con le vernici.

FONTE: Electrek
Quanto è interessante?
1