INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il mondo dei trasporti si sta elettrificando, e lo fa a ritmi sempre più elevati col passare del tempo. L'obbiettivo è quello di rendere sostenibili gli spostamenti su gomma, ma non tutti i produttori di veicoli stanno andando nella stessa direzione, cioè in quella di proporre modelli completamente elettrici mossi a batteria.

In effetti tre case automobilistiche e due produttori di moto giapponesi hanno formato un'alleanza per tenere in vita i motori termici e contemporaneamente assicurarne la totale sostenibilità. Stiamo parlando di Toyota, Mazda, Subaru, Kawasaki e Yamaha: queste compagnie hanno annunciato l'intenzione di sviluppare un motore a idrogeno a combustione interna per ogni tipo di esigenza.

Mazda vuole raccogliere la sfida di gareggiare con l'unità SkyActiv-D da 1,5 litri entrando nella classe ST-Q della Super Taikyu Race di Okayama tramite la sua Mazda Spirit Racing Bio concept, la quale già adesso consuma biodiesel di nuova generazione.

Toyota e Subaru invece prenderanno parte alla Taikyu Race sfruttando un carburante sintetico derivante dalla biomassa che non emette gas serra. Il primo marchio implementerà il sistema in un veicolo simile alla BRZ, mentre il secondo modificherà appositamente la sua GR86.

La casa della prefettura di Aichi però sta procedendo anche in direzione della messa a punto di una vettura da gara a idrogeno (la notizia sullo sviluppo del termico a idrogeno Toyota risale allo scorso giugno), e i primi prototipi appaiono già perfettamente funzionanti, anche se non del tutto privi di criticità lato affidabilità.

La conferenza visibile dal video in alto del resto non sorprende particolarmente, dato che soltanto sei case automobilistiche hanno promesso lo stop alla vendita di modelli con motore a combustione interna entro il 2040. A ogni modo ciò non vuol dire che non intendano rendere più sostenibili i loro prodotti, anche perché alcune compagnie hanno già elettrificato massicciamente la gamma di veicoli proprietari.

Nel frattempo a Glasgow si sta tenendo la COP26. La conferenza mira alla formazione di un accordo mondiale per la riduzione massiccia delle emissioni di CO2. Per quanto riguarda i trasporti sono state vagliate tante soluzioni, tra le quali dei mega incentivi sulle auto elettriche.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
3