Alfa Romeo punta al lusso con la qualità Lexus come riferimento

Alfa Romeo punta al lusso con la qualità Lexus come riferimento
di

Quando Alfa Romeo è passata sotto l’ala di Stellantis ha messo subito in chiaro di voler produrre veicoli che potessero competere ad armi pari con BMW, ma stando alle recenti parale del CEO del brand, sembra che i punti di riferimento siano cambiati per Alfa Romeo, che ora guarda al mondo automobilistico nipponico.

In un’intervista rilasciata ai microfoni di Automotive News Europe durante un evento stampa organizzato vicino al Lago di Como, Jean-Philippe Imparato, CEO di Alfa Romeo, ha affermato infatti che adesso il riferimento del marchio in termini di qualità sarà Lexus, e ha poi aggiunto che “Volevo essere sicuro che la qualità della Tonale fosse perfetta fin dal Day 1, ma che offrisse anche una connettività e un'interfaccia utente all’avanguardia".

Il motivo di tale scelta è semplice. Molto spesso, nei vari studi privati sulla qualità dei singoli modelli, Lexus si piazza sempre nelle parti più alte della classifica, e il più delle volte sul gradino più alto del podio. Guardando al 2021 ad esempio, uno studio effettuato da J.D. Power sulla qualità di costruzione delle auto ha visto Lexus al terzo posto con 144 problemi rilevati su 100 veicoli prodotti, mentre Alfa Romeo si è piazzata nella posizione 28 su 32 totali, con 204 criticità su 100 modelli.

Forse è proprio per questo motivo che la presentazione ufficiale dell’Alfa Romeo Tonale era slittata di qualche mese, così che fosse perfetta nel momento del debutto. Nel prossimo futuro vedremo quindi un’Alfa Romeo sempre più focalizzata sul lusso e sulla qualità, una scelta molto in voga negli ultimi tempi, abbracciata anche da Mercedes, che taglia i segmenti compatti per investire sulla parte alta della gamma.

Quanto è interessante?
1